Fai: al Faimarathon 2016 coinvolti anche i centri di Enna, Nicosia e Calascibetta

FAIMARATHON

PARTECIPA ALLA GIORNATA FAI D’AUTUNNO

Domenica 16 ottobre 2016

 

Visite a contributo libero in luoghi speciali e poco conosciuti

Domenica 16 ottobre l’appuntamento è con la quinta edizione della FAIMARATHON, l’evento nazionale ideato cinque anni fa grazie alla collaborazione con il Gioco del Lotto e realizzato dai Gruppi FAI Giovani a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, attiva dall’1 al 31 ottobre.

Una passeggiata culturale nell’Italia più bella che, ad Enna e provincia Calascibetta, vedrà la Delegazione e il Gruppo FAI di Nicosia impegnate nell’organizzazione di ben 3 itinerari tematici. Le visite, a contributo libero, a cura dei volontari della Fondazione, permetteranno di vivere una giornata da “turisti a casa nostra”, alla scoperta di luoghi di interesse artistico, paesaggistico.

Partecipare il 16 ottobre a questa Giornata FAI d’autunno consentirà ai siciliani di riappropriarsi del proprio patrimonio in modo spontaneo e coinvolgente. Palazzi, chiese, cappelle, torri, dimore rupestri, ma anche quartieri e interi borghi, spesso inaccessibili al pubblico, a volte poco conosciuti o in corso di restauro, apriranno le porte e si sveleranno agli occhi di cittadini e turisti che potranno effettuare, a fronte di un contributo, interessanti visite a tema.

La FAImarathon sarà aperta a tutti, ma agli iscritti FAI e a chi s’iscriverà durante l’evento saranno dedicate corsie preferenziali,, perché iscriversi al FAI è un gesto civile e al tempo stesso un beneficio, che conviene a se stessi e fa bene all’Italia. E conviene ancora di più a ottobre: domenica 16 e durante tutto il mese, ci si potrà iscrivere online al FAI con una quota agevolata.

Gli itinerari tematici ad Enna

La Delegazione FAI di Enna, in occasione della FAIMARATHON 2016, propone un inusitato percorso che avrà inizio dal sito ove sorgeva il Monastero delle Reepentite, attraverserà l’antico ghetto ebraico e si concluderà presso gli antichi aggrottati di via S.Agrippina, recentemente restaurati, luogo di elevato valore archeologico ed etnoantropologico, testimonianza della storia millenaria della città di Enna.

Le visite avranno inizio dalla piazza VI Dicembre, antistante l’Istituto Scolastico G. Pascoli dalle ore 9,00 alle 13,00.

  Il gruppo FAI di Calascibetta accompagnerà i partecipanti lungo i vicoli dell’antica Qalat Sciabat, alla scoperta delle testimonianze lasciate da arabi, normanni e aragonesi. Dalla Chiesa dell’ Itria, custode di uno dei pochi affreschi che si trovano a Calascibetta, alla Regia Cappella Palatina, sorta sui ruderi del Castello Marco e importante testimonianza della dominazione aragonese, passando per il quartiere arabo e il suo qanat, la suggestiva Piazza S. Lucia e la relativa Chiesa, si arriverà ,infine, al cospetto della maestosa Torre Normanna e della Chiesa-fortezza di S. Pietro, testimonianze della cittadella militare voluta dal Conte Ruggero per il trentennale assedio all’antica Qasr Jani, l’odierna Enna.

Le visite avranno inizio dalla Chiesa dell’Itria alle 9,30 alle 13,30 e dalle ore 15,30 alle 17,30.


Il gruppo FAI di Nicosia ha previsto la visita del sito rupestre scavato nella roccia del Castello  che si erge lungo la via Nisi. La particolarissima visita si realizzerà grazie alla condivisione dell’iniziativa da parte del Comune di Nicosia e alla disponibilità del Consorzio di Bonifica di Enna con il quale il Comune ha stipulato apposita convenzione  per  curare  la pulizia del sito.”

Le visite avranno inizio dalla via V. Emanuele, 80 dalle ore 9,30 alle 13,30 e dalle ore 15,30 alle 19,00.

Per ulteriori informazioni sulla FAIMARATHON e per gli itinerari nelle città coinvolte dall’iniziativa: www.faimarathon.it oppure tel. 02 467615366.

Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta durante l’evento – a questi ultimi sarà dedicata eccezionalmente la quota agevolata di 29 euro anziché 39 – saranno riservate aperture straordinarie, corsie preferenziali, attività ed eventi speciali in molte città.

Con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e di RAI Segretariato Sociale.

L’edizione 2016 di FAImarathon è resa possibile grazie al prezioso contributo de Il Gioco del Lotto, main sponsor dell’evento, legato all’arte e alla cultura da oltre 500 anni, e di CityLife, società impegnata nel progetto di riqualificazione dell’ex quartiere storico della Fiera di Milano, per la prima volta a fianco della Fondazione in qualità di sponsor.

Con la Media Partnership di RAI Tgr e il sostegno media di RAI, La7, Gruppo Editoriale L’Espresso, Radio Capital, Radio DEEJAY.

Grazie a Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, Istituzioni pubbliche e private, ai privati cittadini e a tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 117 Delegazioni, 85 Gruppi FAI e 76 Gruppi FAI Giovani, e ai 3.500 volontari che con il loro lavoro capillare e la loro collaborazione rendono possibile l’evento.

Grazie anche a Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI, che ha donato il suo prodotto per l’iniziativa.

Un grazie speciale ai molti testimoni, ai conduttori televisivi e radiofonici e ai giornalisti, che ci aiuteranno a promuovere l’evento.

L’evento si svolgerà anche in caso di condizioni meteo avverse (salvo ove espressamente indicato). Verificare sul sito che non ci siano state variazioni di programma dovute a cause di forza maggiore.

Visite: 678

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI