ESSERE UN COUCH POTATO È COOL! di Alice Garofalo

ESSERE UN COUCH POTATO È COOL!
Di solito lo trovate sdraiato sul divano o seduto comodo in poltrona, con in mano “lo scettro del potere” -ossia il telecomando-, cibo di svariato genere accanto e la voglia di attività pari a quella di un bradipo. So che state pensando già a qualcuno che corrisponde alla descrizione, magari siete proprio voi! Ebbene, gli Americani chiamano queste persone “couch potato”, che è un po’ il nostro modo di dire “pantofolaio”.
Sono i pigri della situazione, che preferiscono una pizza davanti alla TV piuttosto che una passeggiata all’aria aperta. Proprio sulla pigrizia e sui couch potato, in America sono stati condotti diversi esperimenti: l’Università del Missouri, quella della California e l’Università di Hamilton in Canada hanno dimostrato che la predisposizione alla pigrizia è scritta nei nostri geni.
Tuttavia, dall’Italia arriva una risposta più o meno contestatrice da parte Giuseppe Novelli, ordinario di Genetica alla facoltà di medicina dell’Università Tor Vergata di Roma, il quale ricorda che i geni in discussione sono tra i 100 e i 1000, il che diminuisce di molto la probabilità che vengano trasmessi quelli che danno il contributo maggiore.
Inoltre, lo psicoanalista italiano De Simone ricorda che essere pigri non ha sempre accezione negativa: se da una parte la pigrizia è espressione di demotivazione, noia, evitamento dei problemi, dall’altra può anche essere un momento ricreativo in cui si impara a conoscersi meglio e ci si prende una pausa dal mondo veloce e stressante di oggi, un momento in cui ricaricare le batterie e rilassare mente e corpo.
Tuttavia, positivo o no, diventare couch potato oggi è molto facile. Se prima occorreva uscire di casa per vedere nuovi luoghi oggi basta accendere la TV o lo smartphone e di colpo siamo dall’altra parte del mondo, se prima si organizzavano feste per riunirsi oggi basta creare un gruppo su WhatsApp: la finestra sul mondo non è più una vera finestra ma uno schermo, che sia quello della vostra televisione, dei vostri telefoni o dei vostri PC.
E oltre a questo, si ci mette anche la moda: essere dei couch potato oggi è molto cool! Moltissimi sono i post condivisi sul preferire la solitudine con una pizza e serie TV in casa propria, piuttosto che uscire e socializzare. Addirittura il “Fineartamerica” ha dedicato al tema una sezione di illustrazioni e dipinti acquistabili.
Quindi, se abbiamo già una piccola probabilità di essere predisposti alla pigrizia, l’ambiente che ci circonda ci dà un aiutino. Quello che conta è ricordarsi che la natura ci ha anche dotato di gambe per camminare e sarebbe un peccato non portarle a spasso!

Visite: 267

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI