Esentare dalle tasse municipali le imprese vittime di estorsione e usura: proposta dell’Assci al Comune di Palermo

Esentare dalle tasse municipali le imprese vittime di estorsione e usura: proposta dell’Assci al Comune di Palermo

C
PALERMO. Esentare dalle tasse comunali le imprese e i professionisti vittime di richieste estorsive e di usura, così come prevede la legge regionale 3/2012. È la proposta che l’Assci, Associazione per lo sviluppo e la salvaguardia del credito alle imprese, ha avanzato al Comune di Palermo in una lettera indirizzata al sindaco e al presidente del Consiglio comunale.

«La legge regionale – afferma Giuseppe Spera, presidente dell’Assci – prevede l’esenzione da Imu, Tari, Tosap e imposta comunale sulla pubblicità alle aziende danneggiate dal racket e dell’usura. Molti comuni siciliani hanno già adottato ed elargito i benefici specificati dalla norma. Per questo riteniamo che anche il Comune di Palermo possa adottare provvedimenti analoghi proseguendo lungo la strada del sostegno della cultura della legalità».

«L’Assci – conclude Spera – con l’auspicio che il l’Ente attui nel più breve tempo possibile tali misure, dà la propria disponibilità a confronti tecnici con esperti in materia».

Cos’è l’ASSCI

L’Associazione per lo sviluppo e la salvaguardia del credito alle imprese (in breve Assci) è nata nel 2017 con l’intento di ricercare e proporre a istituzioni ed enti pubblici e privati azioni e soluzioni finalizzate alla tutela e alla promozione del diritto allo sviluppo economico ed al libero esercizio dell’attività d’impresa, scevro da abusi, pressioni usuraie ed anatocistiche, oltre che da logiche estorsive criminali.

Visite: 152

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI