Musica: EnnaMassive: il Sound System che porta in giro per l’Italia il nome della città di Enna

Il Sound System che da dodici anni porta in giro per l’Italia e non solo il nome della propria città. E’ EnnaMassive Sound uno tra i primi sound siciliani a spingere la musica Giamaicana partendo dall’entroterra siciliano per spingersi anche oltreconfine. E per festeggiare questo importante traguardo dei 12 anni il prossimo 15 marzo al 64 Rooms di Enna bassa sarà organizzato un grande evento insieme a Shakalab gruppo musicale del trapanese che sta riscuotendo un grande successo in tutta Italia. Un trio quello di EnnaMassive tutto “Made in Enna” nato dall’unione tra Antonio Lo Manto in arte Jannto, Andrea Saitta in arte Saime e Giuseppe Fazzi in arte Killo Selecta tutti provenienti da esperienze musicali differenti. Saime inoltre ha anche un progetto da Singer con una band. I loro Show spaziano dal Roots alla DanceHall, dal Rap a sonorità più recenti come Trap e Moombah. Inoltre hanno anche prodotto diversi Mixtape (compilation mixate). Fin da subito la loro passione per il mondo dei Sound System Reggae/Dancehall li porta ad essere protagonisti sulla scena nazionale, avendo all’attivo centinaia di Dancehall in giro per lo stivale e non con parecchie collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali e promozione di eventi. Nel 2007 vincono la Quarta Edizione del Sicily Ragga Clash (una sfida tra Sound System) riuscendo a portare al centro della Sicilia per la prima volta questo ambito trofeo. L’esordio internazionale invece nel 2010 con la Supah Rebel Sound in Spagna, suonando a Valladolid e Murcia. Nel novembre dello stesso anno arriva la vittoria del Primo Soundclash nazionale, il “Dead Bwoy Cyaan Fly” a Genova, contro i bergamaschi “I Trees” e prodotto da Groove Yard Sond. Quest’anno compite 12 anni. È tempo di bilanci, cosa è cambiato da quando avete iniziato ad oggi? Come vi siete evoluti?” 12 anni sono sicuramente un grande traguardo soprattutto per un progetto così impegnativo come un sound che ti prende molto tempo e se non ci metti l’anima rischi di finire ancora prima di iniziare – raccontano i tre – siamo di gran lunga cresciuti e oggi, dopo 12 anni di attività, affrontiamo il pubblico in maniera diversa, riuscendo a trasmettere energia e a creare un fortissimo feeling con la massive che partecipa alle nostre dance. Negli anni abbiamo visto cambiare la musica reggae – continuano – riuscendo a stare al passo con i tempi pur mantenendo una nostra identità. La linea che ci ha guidato fino ad ora è quella di portare cultura e mettere passione in tutto quello che facciamo”.

Per quanto riguarda la carriera da solita di Saime il trentatreenne Andrea Saitta e artista poliedrico, che canta, recita, dirige spettacoli e suona vari strumenti musicali tra cui chitarra, batteria, percussioni ecc. Ma lo fa all’insegna della solidarietà. I proventi di diverse sue produzioni sono stati devoluti per la ricerca contro il cancro. La sua passione per la musica si sviluppa fin da piccolo quando studia canto e pianoforte, passione che cresce con gli anni quando all’età di 14 anni inizia a studiare batteria. Ma dopo aver suonato in gruppi di vario genere, l’approccio alla musica reggae arriva nel momento in cui inizia a suonare in un gruppo ska/regga. Nel 2005 fonda insieme ad altri amici l’Enna Massive sound, con lo scopo di promuovere la musica e la cultura reggae nel centro della Sicilia. Nel 2005 esce il suo primo promo/cd “Sicilia 4” che realizza in collaborazione con Tanzo e Bonsai, mc nisseni. Nel 2007 partecipa al concorso Italiano indetto da Jahmekya music “Yard d’Italia” vincendolo con il pezzo “Nun M’abbasta” successivamente prodotto e stampato su 7″ sempre da Jahmekya music. Nel 2008 arrivano altri due singoli in 7” “Bedda Figghia” prodotto da 90 Degree un flirt riddim e “Annakatylenatyke”, prodotto da Mcn Record dove duetta col cantante palermitano Lorrè u Putiaru. Negl’anni successivi inizia ad unire l’inglese alle liriche in siciliano e italiano, da qui prendono forma pezzi come “Tell me why” su terrorist riddim suonata dai Franziska e prodotta da Ragga Meridional Crew e “Go on” su Seven Riddim prodotta da Macro Marco. Proprio da questa ricerca nasce nel maggio 2011 il suo primo album da solista “Just Me” dove l’artista si cimenta su vari ritmi, stili e con vari timbri vocali con collaborazioni con artisti come: Julia Kee, Virtus. Partendo dai suoni New Roots, passando per tune dal sapore più hip hop arrivando alla Dancehall, Saime cerca di esprimere al meglio la sua passione per la musica reggae e la sua voglia di comunicare good vibes tramite essa. Il 10 Luglio 2013 esce il suo nuovo singolo “Reggae Fanatics” sul “Boss it up riddim” prodotto da Saime, Virtus e Js Records, seguiti a breve distanza dal singolo “Breeze of Fantalo”, un progetto i cui proventi vengono donati alla ricerca contro il cancro e dal secondo album solista: “IBRIDO”. Nel 2016 inizia a collaborare con una band i “COOL RULERS” con cui realizza una piccola tournée, da questa collaborazione parte il progetto per il nuovo album ancora in realizzazione. Il progetto “Ibrido” inizia a prendere forma ad un anno dall’uscita di Just me primo album di Saime. Il cantante inizia a collaborare con vari beat maker italiani per iniziare a studiare le sonorità del nuovo progetto e per trovare il giusto groove. Ibrido rappresenta perfettamente la poliedricità di Saime, infatti in questo nuovo lavoro si sente sempre di più la sua voglia di oltrepassare i confini dei generi musicali e di mescolarli tra loro nei vari brani. Dancehall, new roots, rap e ska si alternano durante l’ascolto di questo nuovo album, portando l’ascoltatore in un modo fatto di voci graffianti e sonorità di spessore. Molte le collaborazioni con artisti di fama nazionale ed internazionale tra cui: Hyst, KGman, Reddog e Boombuzz. I ritmi e i beat presenti nell’album sono curati da: Gheesa, Ciro Princevibe, K9, Plei. Ad anticipare l’album due singoli “Breeze of Fantalo” e “Ding Dong”. Breeze of Fantalo è un progetto tutto rivolto al sociale, fortemente voluto dal cantante siciliano. Dedicato ad un ragazzo prematuramente scomparso di cancro, questo progetto viene realizzato grazie alla collaborazione di molti artisti Siciliani tra cui: Carlo Farrauto, Salvo Rinella, Lucia Lauro, Jasazzah, Swingrowers. Con questa tune Saime cerca di far vedere la positività della vita attraverso delle liriche semplici, cercando di suscitare nell’ascoltatore un sorriso. Tutti i proventi ottenuti dalla vendita del singolo attraverso gli store digitali, andranno devoluti alla ricerca contro il cancro. Ding Dong è una canzone di protesta dalle sonorità new roots, sulla scia del back to the roots che ormai sta coinvolgendo tutto il mondo del reggae mondiale. Liriche forti e concetti accompagnano questo secondo singolo che verrà supportato da un videoclip uscito a metà febbraio del 2015. Dopo l’uscita dell’album un nuovo singolo estratto esce il 25 Giugno 2015 si tratta di “MAD” ft Reddog e Boom Buzz artisti partenopei di grande spessore. Un anno dopo il 24 Aprile è la volta di “Bad Boys” ft KG MAN, una tune tra il reggae e l’hip hop supportata dallo splendido video prodotto da Allunaggio Film per la regia di Pietro Vaglica che ci fa trovare i nostri “Cattivi Ragazzi” dentro una classe di scalmanati alle prese con un secchione non proprio canonico. Il nuovo singolo in uscita: Aprile 2017

Visite: 4742

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI