ENNA. Vive di Luce riflessa un tratto di via Rosario Livatino ad Enna Bassa

ENNA. Vive di Luce riflessa un tratto di via Rosario Livatino ad Enna Bassa

“Luci ed ombre” ad Enna Bassa. Più ombre che luci secondo quanto riferiscono i residenti di alcune zone site nelle vicinanze degli assi stradali principali. Ci è stato segnalato, in particolare, il caso della via Rosario Livatino, sita nel cuore del complesso residenziale Enna2, che “vive di luce riflessa”. Se non fosse per le insegne luminose dei negozi e della luce fioca che giunge dai corpi illuminanti della Pergusina, sarebbe totalmente al buio. E’ noto che la via Livatino, molto frequentata anche da tanti studenti della Kore, è una parallela della Pergusina. E’a senso unico e convoglia parte del traffico veicolare che dalla rotonda dell’Ospedale si dirige verso il quadrivio Sant’Anna ed Enna Alta. Per i pedoni percorrerla di sera è una scommessa per la propria incolumità. Il parcheggio, consentito d’ambo i lati, restringe la carreggiata tra l’altro senza banchina sul lato sinistro e quella sul lato destro si presenta con trabocchetti pericolosi (buche, pavimentazione a tratti sconnessa e discontinuità nelle pendenze). Per di più, l’ultimo tratto, poco prima di raggiungere il negozio Trony, è cosparso di buche di varie dimensioni tali che gli automobilisti, data l’oscurità, non riescono ad evitare. Il Comune, in attesa di finanziamenti ad hoc – suggerisce un commerciante della zona – potrebbe installare, lungo il tratto di maggiore criticità (dal Bar Agorà al negozio Bazar), dei fari opportunamente dislocati. Sarebbe una soluzione, diciamo noi, già sperimentata in via Trieste, dove circa 20 anni fa furono collocati una serie di fari, in attesa di una illuminazione fissa con idonei corpi illuminanti e pali nel marciapiede.
Salvatore Presti

Visite: 656

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI