Enna, venerdì alla Casa di Giufà si ricorda Pino Mancuso

Un uomo che tanto ha dato alla sua città, alla sua provincia schierandosi sempre dalla parte dei più deboli combattendo sempre le ingiustizie sociali. Lo è stato Giuseppe Mancuso, ma per tutti conosciuto come il “compagno Pino”, militante nel Partito Comunista Italiano, scomparso il 29 dicembre del 2004 che per ben due volte negli anni 70 venne eletto deputato nazionale. Una vita quella di Pino Mancuso ex minatore della miniere di Floristella, ma anche della Gaspalatorre e Cozzo Disi, vissuta tutta a pane e politica e sindacato. Infatti parallelamente all’attività nel Partito Comunista Italiano, è stata molto intensa quella sindacale alla Cgil, a fianco di zolfatai e contadini. Dopodichè dal 1972 al 1979 per due legislature, è stato parlamentare nazionale. Ma nella sua vita politica è stato anche consigliere comunale sia nel capoluogo che a Valguarnera e Piazza Armerina. Tra le sue battaglie più famose sul territorio, quella dello “sciopero all’incontrario” nel 1950 durante la costruzione dell’autodromo di Pergusa. Proprio per le sue lotte in testa ai lavoratori, per ben due volte finì in carcere per aver organizzato e partecipato a manifestazioni che il governo Scelba non autorizzava. Negli anni 90, le lotte per l’abbattimento degli estimi catastali, per gli alloggi popolari per fare dare l’acqua nelle campagna dal Consorzio di Bonifica. E proprio per ricordare questa nobile figura a poco più di 10 anni dalla sua scomparsa, su iniziativa del figlio Riccardo, e patrocinata dal Comune di Enna e dall’Associazione Culturale Pompeo Colajanni, si terrà nel pomeriggio di venerdì prossimo alla Casa di Giufà alla scuola media Savarese di contrada Ferrante a Enna bassa “Cu era Pinu Mancusu”, conoscere, riflettere, ricordare e non dimenticare”. All’evento moderato diretto e coordinato dalla giornalista Pierelisa Rizzo, interverranno il sindaco di Enna Paolo Garofalo, il figlio di Pino, Riccardo, il direttore dell’ufficio di rappresentanza a Milano del Parlamento Europeo l’ennese Bruno Marasà, l’assistant professor all’università Kore Michele Sabatino, Lillo Speziale, già parlamentare regionale del Pci e Pds dopo e presidente della commissione parlamentare regionale Antimafa, il segretario provinciale del Pd Mirello Crisafulli, ed in collegamento Sype lo scrittore Enzo Barnabà, La serata sarà accompagnata dalle musiche dal musicista Mario Incudine e da lettere lette dall’attore Franz Cantalupo. Previsto anche un assaggio di vini a cura dell’Onav.

Visite: 768

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI