Enna Uppi su ricerca casa in città da parte di studenti universitari

Ricomincia in città la ricerca degli alloggi per gli studenti universitari.
ULTIMI DATI SULLA CEDOLARE SECCA
Più 17,5% dalla cedolare sugli affitti una dote di 2,1 miliardi. Sarà perché è più conveniente o anche perché è più semplice ma l’appeal della cedolare secca sugli affitti cresce di anno in anno. Le statistiche relative alle dichiarazioni presentate nel 2017 parlano di 1,7 milioni di soggetti (+22,4% rispetto all’anno d’imposta 2014) per un imponibile di 11,2 miliardi di euro (+21,2% rispetto al 2014).
L’imposta dichiarata è stata di 2,1 miliardi di euro con un incremento del 17,5% nel confronto con le dichiarazioni 2015. Il maggior incremento si è registrato nell’aliquota ridotta al 10% (+47,5%) per un ammontare che passa da 1,7 a 2,7 miliardi di euro.
Oltre la metà (51%) dei contribuenti che hanno scelto la cedolare sia al 21% sia al 10% ha un reddito complessivo compreso tra 20mila e 50mila euro.
Comincia anche nella nostra provincia la ricerca di alloggi per gli studenti universitari.
L’UPPI Enna ha aumentato le tutele per i piccole proprietari immobiliari, stipulando convenzioni di rilevante entità tra le quali anche quella stipulata con l’ERSU dell’Università Kore di Enna. Si tratta di una convenzione che assicura all’Ente una  certificazione di conformità per tutti gli alloggi forniti da parte degli aderenti all’Associazione, che oramai sono tanti. L’UPPI, finalmente, dopo 4 anni è operativa al 100% nella nostra Città, con una buona tutela della proprietà.
Altro traguardo importante è rappresentato dalla firma della Convenzione Nazionale che ha dato una serie di importanti svolte, una delle quali prevede la contrattazione per gli accordi anche con le città della provincia che hanno più di diecimila abitanti.
La possibilità di avere la certificazione di uno dei sindacati firmatari dell’accordo per l’applicazione della cedolare secca concordata tassazione al 10%.
Una realtà che può ancora migliorarsi con le collaborazione di tutti i proprietari immobiliari che spesso sono preda di operatori che non li rappresentano e che gli forniscono un servizio a tassazione doppia di quella che si può ottenere.

Visite: 137

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI