Enna, una ottima “palestra” per fare ingresso nel mondo del lavoro: l’Istituto Professionale Federico II si presenta alla città

L’istituto professionale “Federico II” di Enna si è presentato alla città illustrando la sua proposta formativa in una maratona di convegno, degustazioni ed esposizione di manufatti artistici. Giovedì mattina il nuovo dirigente scolastico Giuseppina Gugliotta, i docenti della scuola, i numerosi studenti, assieme al prefetto Fernando Guida e alle autorità civili e militari si sono radunati prima in sala Cerere e poi in Galleria civica per la festa d’inaugurazione del nuovo anno scolastico dell’istituto. Con l’incoraggiamento e la benedizione di don Giuseppe Rugolo (docente di Religione nella stessa scuola) si sono accesi i riflettori su quella che la preside Gugliotta ha definito “una comunità scolastica d’eccellenza”, che negli ultimi dieci anni ha più che raddoppiato il proprio numero di iscritti, che ha conseguito risultati di alta qualità in concorsi internazionali e che ha immesso nel mondo del lavoro centinaia di ragazzi.
La scuola professionale “Federico II”, con i suoi settori Alberghiero, Moda, Meccanico e Termoidraulico, quest’anno ha totalizzato 850 studenti iscritti, distribuiti in 45 classi alle quali si aggiungono altre due classi dei corsi serali per adulti. “Con questa giornata-evento abbiamo voluto presentare al territorio quello che di buono c’è nella nostra scuola – ha spiegato la neo dirigente Gugliotta – per portare avanti i progetti già avviati e far decollare ancora di più l’istituto metto a disposizione tutte le mie forze”. E mentre gli allievi dei corsi Moda si preparano a partecipare a un nuovo concorso in Polonia, hanno messo in mostra in Galleria civica abiti, borse, orecchini, spille realizzati con la supervisione degli insegnanti. Un vero e proprio cooking show è stato invece quello dei ragazzi dell’Alberghiero che hanno dato dimostrazione del taglio di frutta e ortaggi e offerto ai presenti cocktail fruttati e fatto degustare manicaretti, mentre sullo sfondo scorrevano le immagini dei filmati realizzati in occasione di progetti realizzati negli scorsi anni dalla scuola a Londra, Bologna, Portogallo e Turchia. “Tra i nostri fiori all’occhiello – ha aggiunto la preside – spicca la collezione di sali da cucina aromatizzati che saranno oggetto di scambi culturali internazionali”. 
Mariangela Vacanti

Visite: 819

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI