Enna un successo Artigianando oltre 17 mila presenze in tre giorni

“ARTIGIANANDO 2017”, SUCCESSO DI VISITATORI PER LA II EDIZIONE DELLA FESTA DELL’ARTIGIANO

Artigianando 2017, la fiera dell’Artigiano e la sua famiglia, che si è svolta ad Enna l’8, 9 e 10 settembre, conferma il suo successo in termini di visitatori. Dopo le 15.000 presenze dello scorso anno, quest’anno i visitatori salgono a oltre i 17.000. La dimostrazione arriva dal numero dei ticket dell’area food, venduti dagli operatori Confartigianato, che superano di gran lunga quelli dello scorso anno. Ma aldilà dei numeri,“Artigianando 2017”, organizzato con il patrocinio del Comune di Enna, è stato un successo come importante vetrina per gli oltre 40 standisti che vi hanno partecipato. 4 le aree di interesse: area dedicata all’expo; area food con cibo e vino che hanno rappresentato una fondamentale attrazione per stanare gli ennesi da casa, con accanto il luna park, allestito dall’Animazione Il Delfino per i più piccoli: l’area dedicata allo sport e l’area spettacoli. Tutte invase da migliaia di persone che sono tornate a ripopolare, almeno per tre giorni, il centro storico . “Siamo certamente soddisfatti della riuscita della manifestazione. – dice Maurizio Gulina presidente provinciale e vice regionale di Confartigianato – La presenza della dirigenza nazionale ad Enna dimostra l’interesse che Confartigianato ha verso questo evento che è cresciuto e crescerà ogni anno di più”. A vincere ad Artigianando 2017 è stato lo spirito di gruppo di un’Associazione di categoria che lavora da mesi per mettere in piedi un evento di grandi proporzioni. In testa il segretario Angela Maccarrone coadiuvato da uno staff di eccellenza, a fianco il vice di Gulina, Peter Barreca. “Artigianando è la vetrina dell’ Artigiano, figura che tiene in piedi un’economia, in Provincia come nel resto della Nazione, con il suo costante lavoro e la sua dedizione, che di frequente dura una vita intera”. Lo testimonia il premio assegnato ieri, nella cerimonia di chiusura, che si è svolta a Piazza Vittorio Emanuele, ad un artigiano di Nicosia, Luciano Castrogiovanni Giuseppe, scomparso nel marzo scorso a 83 anni, come iscritto più anziano. A ritirare il riconoscimento i figli Santo e Carmela che vogliono portare avanti l’impresa del padre proprio per onorarne la memoria. Un altro premio è andato al socio più giovane di Confartigianato, Liborio Marchì, 24 anni di Barrafranca titolare di un’officina metalmeccanica .

Visite: 452

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI