Enna; successo il concerto di musica ebraica alla chiesa di S.Marco

UNA PLATEA ENTUSIASTA HA ASSISTITO, MARTEDI’ 26 GENNAIO PRESSO LA CHIESA DI SAN MARCO, AL CONCERTO DI MUSICA KLEZMER E CANTI YIDDISH E SEFARDITI “LA MUSICA DELLA MEMORIA PER NON DIMENTICARE LA SHOAH”, ORGANIZZATO DAL SOROPTIMIST CLUB DI ENNA CON LA COLLABORAZIONE DELLA BANCA MEDIOLANUM. I BRANI, NOTI AL GRANDE PUBBLICO ATTRAVERSO LA VASTA PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA , SONO STATI ESEGUITI MAGISTRALMENTE DAGLI “ALPHABET ENSEMBLE” DI PALERMO, GRUPPO MUSICALE DIRETTO DAL MAESTRO FRANCESCO MARIA LA BRUNA, CHE DA TEMPO SI E’ DEDICATO ALLA RISCOPERTA ED ALLA RIPROPOSIZIONE DI MUSICHE DELLA TRADIZIONE EBRAICA PIU’ ANTICA E SOPRATTUTTO DI QUEL FILONE MUSICALE NATO NEI GHETTI E NEI CAMPI DI DEPORTAZIONE DEGLI EBREI.

LA PRESIDENTE DEL CLUB, DOTTORESSA ANGELA CAROLINA ROCCA, HA PRESENTATO LA SERATA ESPRIMENDO IL SUO RAMMARICO PER IL FATTO CHE PER LA PRIMA VOLTA UN EVENTO CULTURALE ORAGANIZZATO DAL SOROPTIMIST NON HA GODUTO DELLA GRADITA PRESENZA DEL PREFETTO FERNANDO GUIDA CON LA SIGNORA CECILIA, NEL PASSATO PRESENTI AD OGNI EVENTO CULTURALE E SOCIALE ORGANIZZATO DAL CLUB AD ENNA, ED ORMAI TRASFERITI NELLE NUOVA SEDE DI ISERNIA.

HA INOLTRE RICORDATO CHE GIA’ NEL 2015 IL SOROPTIMIST DI ENNA AVEVA VOLUTO RICORDARE LA SHOAH CON UNA CONFERENZA SULL’EBRAISMO AD ENNA E CON LA PRESENTAZIONE DI PIATTI TIPICI DELLA CUCINA EBRAICA, PER CUI L’ODIERNO EVENTO VIENE A COLLOCARSI IN IDEALE PROSECUZIONE DEL PRECEDENTE, CON IL PRECISO SCOPO, OLTRE A QUELLO DI RENDERE UN DOVEROSO OMAGGIO ALLE VITTIME DELLA TRAGEDIA UMANA RAPPRESENTATA DALL’OLOCAUSTO, DI FAR CONOSCERE LA GRANDE CULTURA EBRAICA, ALTRETTANTO OFFESA DALLA BARBARIE NAZISTA.

L’EVENTO HA PARTICOLARMENTE RIGUARDATO LA CULTURA MUSICALE EBRAICA , CHE E’ STATA RAPPRESENTATA DA FAMOSI VIOLINISTI, DIRETTORI D’ORCHESTRA E COMPOSITORI, UNO SU TUTTI FRITZ MENDHELSSON.

IL VIOLINO DEL MAESTRO LA BRUNA, LE DOTI VOCALI E LA CAPACITA’ INTERPRETATIVA DELLA VOCE SOLISTA MICHELA ALAMIA, LA PERFETTA SINTONIA MUSICALE DEGLI ALTRI COMPONENTI DELL’ ALPHABET ENSEMBLE, HANNO SAPUTO IMMEDIATAMENTE CREARE UN’ATMOSFERA DI GRANDE SUGGESTIONE ANCORA MAGGIORI SE SI PENSA CHE

NELLA NAVATA DELLA CHIESA DI SAN MARCO RISUONAVANO, DOPO OLTRE CINQUE SECOLI, MELODIE ANALOGHE A QUELLE CHE SI SENTIVANO QUANDO ESSA, PRIMA DELL’ESPULSIONE DEGLI EBREI DALLA SICILIA NEL 1492, ERA LA SEDE DELLA SINAGOGA EBRAICA DI ENNA.

CON L’AUSPICIO CHE QUESTO EVENTO CULTURALE, COSI’ COME TUTTI QUELLI CHE LO STESSO SOROPTIMIST CLUB, GLI ALTRI CLUB SERVICE E LE VARIE ASSOCIAZIONI PRESENTI AD ENNA ORGANIZZERANNO, POSSA RAPPRESENTARE UN CONTRIBUTO PER PORRE LE BASI A SOSTENERE LA CANDIDATURA DI ENNA A CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA PER IL 2018, COME E’ NEI PROGRAMMI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, ANGELA CAROLINA ROCCA HA SALUTATO I MUSICISTI E I PRESENTI AL TERMINE DEL CONCERTO.

Visite: 435

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI