Enna, si è concluso il progetto di Educazione ambientale Uso e riuso per un ambiente più pulito

Si è concluso ad Enna il progetto di Educazione Ambientale “Uso e riuso: per un ambiente pulito” che Enna Euno ha condotto nelle Scuole con il coinvolgimento di oltre 1.200 studenti in tutta la provincia. Ad Enna tale manifestazione conclusiva, patrocinata dalla Prefettura, dal Comune di Enna e dall’Università Kore, ha visto la partecipazione, presso la Galleria Civica, di oltre 300 studenti e di relativi insegnanti e genitori; sono stati coinvolti alunni dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Primaria, alla Scuola Media Secondaria di Primo Grado, appartenenti agli Istituti Comprensivi “E. De Amicis”, “S. Chiara” e “F. P. Neglia”.

Perché parlare di rifiuti a Scuola? Perché occorre costruire un futuro sostenibile per tutti gli abitanti del Pianeta! La Scuola è il luogo privilegiato per discutere, riflettere e diffondere informazioni e nuovi saperi necessari per progettare il futuro dei Popoli. L’obiettivo del progetto di Educazione Ambientale «Uso e riuso» è educare alla consapevolezza che ogni nostra azione e scelta ha un costo e un peso ambientale rilevante e ad un uso più sostenibile delle risorse naturali, delle materie prime, dell’energia e dell’ambiente di vita. Fornire strumenti critici degli stili di vita attuali, al fine di ridurre lo spreco delle risorse. Stimolare le prime riflessioni sul concetto di sostenibilità ambientale e presentare modelli comportamentali socialmente utili e più consapevoli come l’attuazione della raccolta differenziata dei rifiuti in ambito domestico e della loro Riduzione, Riutilizzo, Riciclo e Recupero.” dichiara la biologa Rosa Termine.

Erano numerosi i lavori realizzati dagli studenti, dalla mostra di disegni che raccontava delle varie tipologie di rifiuti, alla carta realizzata a mano ed utilizzata per inviti e attestati, agli oggetti realizzati con cartone e bottiglie di plastica riciclati, come il divanetto e la poltrona, che sono stati apprezzati dai genitori e dagli altri cittadini presenti. Molta curiosità hanno destato anche i giocattoli realizzati dai bambini della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria guidati da Isabelle Cannarozzo di Enna Euno.

I ragazzi, inoltre si sono esibiti in recite di testi e poesie sull’importanza della raccolta differenziata, come quella scritta da Nadia che preoccupata per l’accumulo dei rifiuti sul Pianeta, esorta “E ora non guardatemi con quel triste muso, ma sbracciatevi le maniche e fate: uso e riuso!

Alla manifestazione erano anche presenti il Prefetto di Enna Fernando Guida che ha parlato della necessità di ridurre i rifiuti da convogliare in discarica e del ripristino urgente della discarica di Enna per abbassare i costi di smaltimento, l’Assessore Vittorio Di Gangi, l’architetto Cecilia Neri che, impegnata nella creazione ad Enna di un “Laboratorio Permanente di Progettazione Partecipata”, ha fatto conoscere diverse realtà ennesi impegnate nel recupero di carta e plastica per trasformarli in oggetti utili. Era, inoltre, presente il Vicepresidente della Società Enna Euno Fabio Ginevra che, oltre a portare i saluti del Presidente Antonino Di Mauro, ha parlato della necessità di avviare la raccolta differenziata. In rappresentanza della Scuola ha parlato la Dirigente dell’Istituto Comprensivo “S. Chiara” Filippa Amaradio, che ha invitato a non abbandonare rifiuti soprattutto nelle Aree Protette, luoghi sensibili per la tutela della fauna; inoltre ha portato i saluti dei dirigenti Filippo Gervasi della “De Amicis” e Silvia Messina della “Neglia”, impossibilitati ad essere presenti.

I partecipanti al Progetto sono stati designati “Custodi della Natura” con un attestato a loro distribuito ed inoltre hanno ricevuto dei salvadanai in alluminio riciclato ed altro, forniti dai Consorzi COREPLA e CiAl.

Anche quest’anno un gesto di solidarietà correlato alla manifestazione; infatti è stata attuata una raccolta di beni alimentari che sono stati consegnati ad Achille Baccani del “Centro di Ascolto S. Chiara” della Caritas e al sig. Gaetano Andolina dell’Associazione “La Tenda”, i quali provvederanno a distribuirli alle famiglie ennesi che vivono in particolare stato di disagio, segnalate dai Servizi Sociali del Comune di Enna.

Gli ultimi appuntamenti del Progetto, in Provincia, saranno nei prossimi giorni ad Agira e ad Aidone.

Visite: 867

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI