Enna Settimana Federiciana, già si pensa all’edizione 2016

Chiusa la Settimana Federiciana 2015, si annunciano le prime novità per la manifestazione 2016, la decima edizione della rassegna “Federico II e il Sogno europeo”. «Ogni anno che passa aggiungiamo qualcosa di nuovo», ha dichiarato il sindaco Paolo Garofalo domenica sera. «Abbiamo già preso accordi con l’Accademia siciliana falconieri “Federico II di Svevia” – ha poi annunciato – per aprire una scuola di falconeria nella nostra città».

«Sarebbe bello – ha aggiunto Cettina Rosso, ideatrice della Settimana federiciana – realizzarla in un sito medievale come la Torre di Federico. Ci stiamo già mettendo al lavoro. Dopo che il celebre maestro ceramista Lucio Ronca quest’anno ha donato al Palio una sua opera, pensiamo di aggiungerne un’altra alla collezione, una creazione che un altro grande artista-artigiano della Puglia vuole offrire al Palio dei Quartieri 2016. Ragione per cui, uno dei nostri progetti sarebbe quello di installare all’interno delle sale della Torre una mostra permanente, una pinacoteca, sempre aperta al pubblico».

Data l’ottima riuscita del mercato medievale organizzato in piazza Vittorio Emanuele dalla Cna, «possiamo tranquillamente annunciare che replicheremo l’iniziativa il prossimo anno – annuncia il restauratore Angelo Scalzo che ha coordinato la fiera – in questi giorni abbiamo già ricevuto diverse richieste di partecipazione da parte di imprese artigiane che hanno apprezzato la numerosa presenza di compratori agli stand».

Apprezzamenti anche per il coinvolgimento delle scuole alla manifestazione (applaudite le danze medievali dei bambini del gruppo Ars Saltandi della scuola Santa Chiara e la suggestiva scacchiera medievale composta da pedoni viventi, tutte piccole ginnaste dell’associazione Libertas “Consolini” dirette da Rossana Mingrino, Tiziana Fulco, Lucia Rizzotti, Chiara Colajanni e Michelangelo Milano) e per la numerosa presenza di gruppi storici in abiti d’epoca al corteo di domenica scorsa diretto da Ivana Antinoro.

«I protagonisti della Settimana federiciana sono stati tantissimi e tutti importanti – spiega Cettina Rosso – l’organizzazione è stata festosamente condivisa, perché la manifestazione appartiene all’intera città, alla nostra comunità ennese. Negli anni siamo cresciuti e abbiamo dato maggiore prestigio agli eventi. Conclusa la maratona 2015, ci prepariamo ora per regalare alla città e ai suoi turisti una full immersion medievale di qualità anche l’anno prossimo».

Visite: 957

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI