Enna, Settimana Federiciana, domani la giornata del campionato italiano di arco storico e del Corteo Storico

Enna torna per un giorno nel 1200 e si prepara a vivere la giornata più intensa della Settimana federiciana 2015. Domani infatti, per la prima volta, la città ospiterà il Campionato nazionale assoluto di tiro con l’arco storico per singolo arciere che richiamerà 180 arcieri da tutta Italia e nel pomeriggio, grande corteo storico in costumi d’epoca con animazione medievale per tutto il centro storico con la partecipazione di oltre 300 figuranti.

Il campionato nazionale, che per dieci anni di seguito è stato organizzato nella Repubblica di San Marino, sta richiamando appassionati e sportivi da tutta Italia. Saranno 158 gli arcieri che si sfideranno a colpi di frecce alla Villa Torre di Federico e che disputeranno la finale nel pomeriggio in piazza Duomo: arrivano da Jesi, Ferrara, Roma, Pesaro, Popoli, San Marco d’Alunzio, Santo Stefano di Camastra, Randazzo, Villafranca Tirrena e Spadafora. In gara anche la campionessa europea in carica di tiro con l’arco storico Simona Malagutti (da Ferrara) e la campionessa nazionale della stessa disciplina Loira Antonucci (da Popoli). All’evento, organizzato dal Gruppo storico medievale di Enna presieduto da Giuseppe Polizzotto, sarà presente il presidente nazionale della Lega arcieri medievali, Carlo Alberto Owen. La manifestazione parte subito dopo il rito della benedizione degli arcieri che si terrà alle 9 nella chiesa di San Sebastiano.

Partirà alle 16.30 da Montesalvo, invece, corteo storico federiciano porta la firma di Ivana Antinoro, che ne cura il coordinamento, Luca Manuli che cura l’immagine e i costumi di tutti i figuranti, e di Rocco Lombardo e Giovanni Isgrò che forniscono la consulenza storico-letteraria. Il servizio d’ordine è seguito dallo staff del Collegio dei rettori delle confraternite ennesi. L’organizzazione è dell’associazione La Rupe, Officina Medievale e gruppo teatro studio Il Loggione.

Oltre al gruppo storico ennese composto dalla corte di Federico II e dai suoi dignitari, e alle otto squadre dei quartieri storici ennesi accompagnate da tamburi e sbandieratori del rione “U Pupulu” (vincitore del Palio 2015), sfilano in corteo gli Sbandieratori di Floridia, Gruppo storico di Sciacca, gruppo Milites Trinacriae di Modica, l’Associazione siciliana falconieri “Federico II”, il gruppo storico “Monforte” di San Giorgio e l’associazione Rievocazioni storiche di Montalbano Elicona (Borgo d’Italia 2015). L’animazione è affidata agli artisti ospiti della compagnia Baturnù, gruppo In Taberna, Tripudium Cordis, Daila Ferial, e dai gruppi ennesi Stella Del Vespro, Officina Medievale, Gruppo storico medievale di Enna, cavalieri dello Sperone e gruppo Ars Saltandi dei bambini delle quarte classi elementari dell’Istituto comprensivo Santa Chiara.

Una volta che il corte giungerà al Duomo, Federico II e la moglie Costanza (Mario Mantegna e Stefania Bruno) entreranno in chiesa per offrire un omaggio floreale alla Madonna della Visitazione. In piazza Duomo si disputerà poi la finale del Campionato di arco storico e si darà il via alle premiazioni e agli spettacoli, presentati da Marilita Renna e Mario Vaccaro. In piazza Mazzini verrà allestita una scacchiera medievale con personaggi viventi curata dal gruppo Libertas Consolini di Rossana Mingrino.

Palio dei quartieri vinto da U Pupulu
Terzo podio per il team retto da Armando Schillaci. La proclamazione venerdì sera.
A festeggiare con la squadra anche il prefetto Fernando Guida.
Premiazione domani in piazza Duomo con il quadro dell’artista Lucio Ronca.
La classifica finale dei giochi

Enna, 9 maggio 2015

Rione di Santa Maria del Popolo in festa da venerdì sera scorso per la vittoria della squadra U Pupulu al Palio dei quartieri 2015. Per il team retto da Armando Schillaci è il terzo podio conquistato “con fatica e passione”, come tengono a precisare i suoi ragazzi.
“Siamo immensamente felici – spiega Schillaci – la nostra è una vittoria non solo di una squadra agonistica, ma dell’interno quartiere che per un anno intero investe della formazione del gruppo di giovani che hanno meritato di vincere. Noi non ci alleniamo solo per un mese, ma per l’intero anno, il nostro è un impegno continuo”. A fare festa riempiendo di gonfaloni bordeaux e azzurro (i due colori de U Pupulu) l’intero rione sono i 13 giocatori, gli otto tamburini e i sei sbandieratori che fanno parte del gruppo allenato da Sebastiano Marasà e coordinato da Paolo Mingrino.

La proclamazione del quartiere vincitore è arrivata in serata, dopo il calcolo dei punteggi e la chiusura dei tornei che per tutta la settimana hanno coinvolto gli otto quartieri storici cittadini, U Pupulu, San Pitru, Beddivirdi, U Sarbaturi, Sant’Agustinu, I Funnurisi, A Chiazza e San Tumasi, coordinati da Giuseppe Castronovo con l’apporto dell’associazione cronometristi “Angelo Barbarino” di Enna, l’Avis e l’associazione La Contea.


La squadra venerdì ha fatto festa a Santa Maria del Popolo fino a tarda notte, con esplosioni di esultanza e ritmi di tamburi, come si fa per un campionato di calcio. “Abbiamo organizzato un giro pizza all’aperto, sul sagrato della chiesa – racconta Schillaci – e il prefetto Ferdando Guida con la moglie sono rimasti a festeggiare con noi”. E la festa nel quartiere continuerà anche domani, giorno della premiazione ufficiale, e per tutto giugno in vista della ricorrenza del Sacro Cuore di Gesù.

Sarà il maestro ceramista Lucio Ronca (su invito della Cna e del restauratore Angelo Scalzo) a consegnare simbolicamente domani pomeriggio in piazza Duomo, al termine del corteo storico, il quadro in ceramica 70 per 70, dal valore di 7.000 euro che ha realizzato in esclusiva per il Palio dei quartieri e che verrà donato al Comune di Enna.

LA CLASSIFICA FINALE DEL PALIO DEI QUARTIERI 2015

U Pupulu 13 punti

Sant’Agustinu 11 punti

Beddivirdi 9 punti

Sarbaturi 6 punti

San Pitru 4 punti

I Funnurisi 3 punti

A Chiazza 3 punti

San Tumasi 1 punto

 

 

Visite: 650

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI