Enna secondo appuntamento per patto di amicizia tra Enna ed Entella

ECONDO ATTO DEL RINNOVATO PATTO DÌ AMICIZIA E SOLIDARIETA’ FRA ENNA ED ENTELLA.

È passato poco più di un anno da quando nella Sala Cerere di Enna fu celebrato il patto di amicizia e solidarietà fra il comune di Contessa Entellina e quello di Enna. In quell’occasione la manifestazione, che vide una partecipazione numerosa da parte dei cittadini ennesi, si concluse con l’esposizione di una copia della tavola in bronzo del decreto di Entella A2 nell’atrio del Palazzo Chiaramonte di Enna. Il documento epigrafico, risalente alla metà del III sec. a.C., fu emanato dagli antichi abitanti di Entella per ricordare la benevolenza dimostrata dagli ‘Ennaioi’ in occasione di un evento bellico che vide gli Entellini costretti alla fuga dalla propria città e chiedere e ricevere ospitalità ed accoglienza nella città di Enna. In riscontro del gesto di solidarietà fatto dagli ‘Ennaioi’, il consiglio e l’assemblea degli abitanti di Entella hanno manifestato la propria riconoscenza emanando un decreto iscritto su tavola bronzea da apporre nel ‘bouleuterion’ della loro riconquistata città, in cui si onorava la benevolenza e la ‘isopolitia’ degli ‘Ennaioi’.

Giorno 25 giugno nell’Aula Consiliare del Comune di Contessa Entellina sarà rinnovato l’antico patto di amicizia fra gli ennesi e gli entellini con una manifestazione dal titolo ”Intrecci di Popoli: un anno di amicizia”.
Il programma della manifestazione prevede la mattina gli interventi di saluto del Sindaco di Contessa Entellina Sergio Parrino e del sindaco di Enna Maurizio Dipietro. Seguiranno i saluti di Francesca Spatafora, Dirigente del Polo Museale Regionale Salinas, di Stefano Vassallo, Dirigente Archeologo della Soprintendenza BB.CC.AA. di Palermo e di Andrea Giardina Responsabile del Laboratorio SEAT dell’Università Normale di Pisa. Dopo gli interventi istituzionali sarà presentato il Decreto Bronzeo di Entella A2. La mattinata proseguirà con le relazioni scientifiche di:
-Carmine Ampolo: “I decreti di Entella: storie antiche di solidarietà”
– Sandro Amata: “Enna al tempo dei decreti. Storia e archeologia”
-Maria Cecilia Parra – Chiara Michelini: “Entella e il suo territorio, al tempo dei decreti”
-Francesca Spatafora: “Un nuovo sguardo su Entella. Il Thesmophorion di Contrada Petraro”.
Nel pomeriggio nella sede dell’Antiquarium di Contessa Entellina sarà conferito il prestigioso premio “Giuseppe Nenci” (scopritore e studioso dei documenti epigrafici) bandito dalla Scuola Normale Superiore, in collaborazione con l’azienda “Donnafugata S.r.l., attribuito alla migliore tesi di laurea magistrale, di specializzazione o di dottorato dedicata a problematiche storico-archeologiche della Sicilia Occidentale, con particolare riferimento all’Area Elima.
La giornata intensa si concluderà con la visita all’area archeologica di Entella.

Visite: 494

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI