Enna Salvatore Presti presenta domani 28 marzo il suo ultimo libro “Enna – Castrogiovanni e i Chiaramonte – metamorfosi di un palazzo trecentesco”

La monografia “ENNA – Castrogiovanni e i Chiaramonte – metamorfosi di un palazzo trecentesco” di Salvatore Presti, sarà presentata martedì 28 marzo, alle ore 18:00, nella Sala Cerere di Palazzo Chiaramonte (Piazza Vittorio Emanuele), evento inserito nel programma della Festa del Libro e della Lettura. Con l’autore interverranno Maurizio di Pietro, Sindaco di Enna e Paolo Di Venti, Assessore alla P.I. Presenzieranno Fenisia Mirabella, del Comitato organizzatore della Settimana del Libro e della Lettura; Nino Gagliano, presidente dell’Accademia Pergusea; Rocco Lombardo, presidente del Comitato della Società Dante Alighieri; Silvana Sutera, presidente della FIDAPA. Relatori: Salvatore Chiello, docente e scrittore, estensore della prefazione del libro e Rocco Lombardo, storico dell’arte e saggista, estensore della presentazione. Modera Antonio Ortoleva, giornalista e scrittore. Letture a cura del Gruppo Teatro Studio “Il Loggione”. Proiezioni slides a cura di Federico Emma. L’evento si avvale del patrocinio del Comune di Enna. Ingresso libero.
“Il saggio di Salvatore Presti – si legge nella prefazione del libro a firma di Salvatore Chiello – centrato sulla presenza dei Chiaramonte e alla sorte nel tempo del loro magnifico palazzo, uno dei monumenti simbolo della città, rappresenta certamente un nuovo racconto della storia di Enna. Il nome dei Chiaramonte, o il semplice aggettivo chiaramontano, evoca subito nell’animo dei siciliani, anche di chi non frequenta libri di storia, la nobile e illustre famiglia che ha tenuto per più secoli la scena politica e civile dell’isola. Innumerevoli sono i palazzi e i castelli tutt’ora esistenti in Sicilia edificati dai Chiaramonte, e nel loro trecentesco palazzo ennese ci introduce Salvatore Presti. Grazie al suo racconto ne percorriamo le sale e gli atri, le logge di una volta. L’edificio ha subito nel corso dei secoli – si legge infine nella prefazione – sensibili trasformazioni, pur mantenendo immutata la sua importanza nella vita della città, la sua rilevanza monumentale e la suggestione che nasce dall’essere un tratto indelebile del paesaggio urbano di Enna”.
Salvatore Presti nel tempo libero scrive articoli per quotidiani, periodici, siti web e collabora con testate giornalistiche on-line. Ha pubblicato, nel 2013, il suo primo volume ENNA, Il Filo della Memoria. Nel 2014 ha ricevuto il premio “Ethos, arte – cultura – ricerca, riservato a scrittori ennesi e catanesi. E’ socio dell’Accademia Pergusea, della Società di Storia Patria della Sicilia Centro Meridionale ed è componente del Comitato ennese della Società Dante Alighieri.

Visite: 416

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI