Enna rischio Default Comune; la nota dei gruppi consiliari a sostegno del Sindaco Maurizio Dipietro

Questa la nota inviata dai Gruppi Consiliari che sostengono l’amministrazione comunale del sindaco Maurizio Dipietro riguardo alla sentenza del Tar che condanna il Comune di Enna a pagare 10 milioni di euro per risarcimento danni.
“Il 20 marzo prossimo il Consiglio di Giustizia Amministrativa deciderà l’appello proposto dal Comune di Enna contro una ditta che ha ottenuto dal T.A.R. di Catania un risarcimento danno monstre pari a più di dieci milioni di euro. Si tratta di una spada di Damocle che l’amministrazione in carica ha ereditato ed alla quale sta cercando di porre rimedio. Comprendiamo tutti che l’eventuale conferma della sentenza del T.A.R. che ci ha condannato al pagamento dei dieci e passa milioni di euro porterebbe il Comune di Enna al dissesto finanziario e vanificherebbe, in un sol colpo, tutto l’impegno che l’attuale amministrazione ha prodotto in questi anni ed i cui risultati cominciano ad essere visibili. Le cronache giudiziarie di questi giorni tuttavia ci inquietano ulteriormente: ricorrono nomi di magistrati, di avvocati e metodi di aggressione al patrimonio di Comuni che hanno analogie con la vicenda ennese. La sentenza del T.A.R. ci è sempre sembrata ingiusta ed errata, infatti abbiamo fatto l’appello; adesso però abbiamo il timore che sia più che ingiusta, che ci sia dell’altro. Ovviamente non siamo noi a poterlo stabilire ma quali consiglieri comunali a sostegno dell’amministrazione Dipietro e quali cittadini ennesi preoccupati per le sorti della nostra Città chiediamo al Sindaco di fare quanto nelle sue facoltà, ivi compreso segnalare alle autorità competenti le anomalie che abbiamo riscontrato, per garantire il patrimonio comunale e di conseguenza la regolare vita della comunità che abbiamo il privilegio di amministrare.”

Visite: 489

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI