Enna riprende il progetto Mutazioni, al via la terza Installazione

Un progetto necessita di 8 – 9 stesure. Le parole di Adalberto Libera fanno riflettere su quanto sia affascinante e nello stesso tempo complesso il tema del progetto. Mutazioni continua, incessantemente, il proprio cammino. In queste settimane i progettisti delle prossime installazioni hanno più volte verificato il proprio progetto, sono stati svolti diversi incontri con le istituzioni preposte, amministrazione, soprintendenza e ufficio tecnico. Il prezioso confronto ha dato i propri frutti e a breve cominceranno i lavori per la realizzazione della terza installazione, che, come afferma il comitato tecnico, non mancherà di piacevoli sorprese.
Grazie al fiuto delle associazioni di categoria di Confcommercio, Cna, Confartigianato e Federterziario l’amministrazione comunale, congiuntamente al consiglio comunale, ha potuto stanziare i fondi del bilancio partecipato e avviare la macchina organizzativa di Mutazioni.
Il comitato tecnico, composto da giovani architetti ennesi e non, è riuscito a coinvolgere progettisti di tutto rispetto; la terza installazione, nello specifico, porta la firma degli Analogique che, nonostante la giovane età, vantano pregevoli partecipazioni alla Biennale di Venezia nonché progetti riconosciuti in location di tutto rispetto come il museo Bilotti in villa Borghese a Roma e alla Farm Cultural Park di Favara.
Si prospetta un caldo autunno per Enna, l’ufficio eventi, infatti, si è più volte confrontato con l’intero staff di MutAzioni per realizzare eventi collaterali all’installazione.
Insomma Mutazioni scalda i motori per fare tris a Enna. Non mancheranno sorprese!

Visite: 690

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI