Enna; Riduzione dei Rifiuti: Laboratorio creativo alla Sala Cerere

Riduzione dei Rifiuti: Laboratorio creativo alla Sala Cerere

La Sala Cerere del Comune di Enna si è trasformata in laboratorio creativo in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2019; sono stati coinvolti, in gruppi succedutisi nel corso della giornata, gli alunni degli Istituti Comprensivi “E. De Amicis” e “Santa Chiara”, diretti rispettivamente da Filippo Gervasi e Maria Concetta Messina. L’azione, dal titolo “Uso e riuso: per un pianeta senza plastica”, organizzata dall’Amministrazione Comunale, dalla Società SRR Enna Provincia Ato 6 e dal Dipartimento Acqua e Rifiuti della Regione Siciliana, è stata patrocinata dalla Prefettura, dall’ARPA Regionale, dall’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Enna, dal Libero Consorzio Comunale (già Provincia), dall’Università Kore, dall’ASP 4 e da Acqua Enna.

Le attività ennesi, condotte dalla biologa Rosa Termine sia in classe che all’aperto, hanno mirato a rafforzare la consapevolezza della necessità della riduzione dei rifiuti, suggerendo degli esempi su come ridurre i rifiuti nella vita di tutti i giorni, adottando alcune abitudini sostenibili; tra queste quelle di evitare gli imballaggi che sono responsabili del 40% del peso e del 55% del volume dei Rifiuti Solidi Urbani prodotti; in Sala Cerere gli alunni sono stati guidati nella realizzazione di mangiatoie per uccellini per i mesi più freddi, utilizzando materiale di recupero come bottiglie di plastica o cartoni del latte o di succo di frutta. Gli alunni sono stati invitati anche a riutilizzare i semi della zucca, che normalmente verrebbero buttati, come cibo da inserire nelle mangiatoie costruite.

Le insegnanti Alessandra Barbera, Anna Cacciato, Giuseppina Cammarata, Loredana Spinnato, Maria Antonia La Paglia, Maria Rita Guasto, Cettina Attardo, Maria Grazia Gulina, Maurizia Cerami, Cettina Russo e Rosamaria Riccobene con la cooperazione delle studentesse di Scienze della Formazione Primaria dell’Università “Kore” di Enna, Irene Livera, Agnese Perna e Alisea Cufari, hanno guidato i bambini nelle attività laboratoriali; ovviamente, il lavoro propedeutico dei docenti in classe è stato indispensabile e significativamente efficace.
“La riduzione, il riuso, il riciclo sono realtà possibili, oltre che auspicabili. Il percorso didattico è stato strutturato con l’obiettivo di rafforzare nei ragazzi la consapevolezza della problematica «rifiuti» e delle relative soluzioni proponibili, anche di quelle applicabili a livello familiare o addirittura personale.” ha dichiarato la biologa Rosa Termine.
Alla manifestazione hanno preso parte l’Assessore Comunale Francesco Colianni, gli Ispettori Forestali Aldo Borrello e Renato Giangreco ed il Comandante della Polizia Provinciale Lucio Ferrigno.

Infine, numerosi i giocattoli e i libri che i bambini hanno raccolto, aderendo all’iniziativa “RiGiocattolo e RiLibro: dai loro una seconda vita, se non li usi più – 2019”; tali giocattoli e libri per ragazzi sono stati consegnati a Mario Savoca e Federico Emma dell’associazione di volontariato “La Tenda” per distribuirli, durante la manifestazione “Epifania di solidarietà – 2020”, ai bambini, anche di famiglie che vivono in particolare stato di disagio; ciò pure per contribuire alla riduzione dei consumi, oltre che dei rifiuti.

Visite: 241

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI