Enna, presentato il libro su Francesco De Gregori

«Quando gli sfugge qualcosa del suo passato, corre a consultare il mio testo», questo è il complimento più bello che Francesco De Gregori protagonista di “Mi puoi leggere fino a tardi”, ha rivolto a Enrico Deregibus l’autore. La vita intima e la carriera del Principe della musica cantautorale italiana raccontata come un romanzo che si legge tutto d’un fiato presentato venerdì pomeriggio alla biblioteca comunale di Enna. Il giornalista e critico musicale Deregibus, è venuto a presentarlo per la prima volta in Sicilia: “In verità è la prima volta assoluta che metto piede nell’Isola”, ha precisato. Presentato nella sala lettura della biblioteca, “una felice coincidenza – ha commentato Deregibus – visto che quella di De Gregori è una famiglia di bibliotecari da generazioni”. A moderare l’incontro, Luca Di Salvo, appassionato di musica ed esperto conoscitore del protagonista del libro: “Ho voluto portare con me alcuni suoi vinili – ha detto – che possono esserci utili per la nostra chiacchierata. In uno di questi c’è un brano live registrato proprio al Castello di Lombardia di Enna durante una delle storiche tappe del tour di De Gregori”. Il racconto di aneddoti e cronache sulla vita del “principe” della musica italiana è andato avanti per due ore con interventi del pubblico e con gli omaggi musicali di Giovanni La Porta (voce e chitarra) e Luca Bevilacqua (chitarra): dall’infanzia tra i libri all’adolescenza a Roma, fino all’approdo al “The Place” assieme agli amici Rino Gaetano e Antonello Venditti, le collaborazioni con Lucio Dalla, i grandi successi e la stagione delle contestazioni ai concerti. Il titolo del libro «Mi puoi leggere fino a tardi», Giunti editore, cita l’ultimo verso cantato da De Gregori nel suo ultimo cd ed è un’autobiografia non autorizzata che però, come già detto, ha ricevuto i complimento dello stesso De Gregori.

Angela Montalto

Visite: 814

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI