Enna presentato il Carnevale Solidale

Iniziative di forte impatto sociale possono convivere con gli appuntamenti del Carnevale? Tutto ciò appare molto difficile. Ma invece a Enna pare che il binomio possa coesistere. Infatti stasera 18 febbraio è stato presentato il Carnevale Solidale, promosso dal Comune nello specifico dall’assessorato allo Spettacolo guidato da Paolo Di Venti, in collaborazione con diverse associazioni come la Pro Loco Proserpina, l’associazione Giovanile 360, il Corpo Volontari Protezione Civile, l’Associazione il Solco, il Progetto Del Sorriso Gogòl. Due gli appuntamenti in calendario, il primo sabato prossimo dedicato ai bambini dai 0 ai 10 anni, tra la Galleria Civica e piazza San Francesco. Il secondo martedì 28 febbraio con una grande sfilata in maschera che partirà da piazza Europa e si concluderà in piazza Municipio. Per la partecipazione alla sfilata si dovrà versare quantomeno un euro che sarà devoluto in beneficenza tramite l’Anpas alle popolazioni terremotate attraverso un conto corrente dedicato. E considerando che per la sfilata sono state invitate a partecipare tutte le scuole di ogni ordine e grado della città si prevede che la partecipazione dovrebbe essere di non meno i 1500 persone tra cui anche un gruppo di immigrati minori che sono ospitati al centro di Accoglienza Ippocrate di Pergusa. Inoltre la sfilata sarà accompagnata dalla musica posta su dei camion messi a disposizione gratuitamente dall’impresa Stompo. Al termine della sfilata in piazza Municipio saranno premiate le migliori maschere da una apposita giuria composta da personaggi locali che gravitano a vario titolo nel mondo dello spettacolo come Walter Amorelli, Giuseppe Truscia, Manola Turi, Gaetano Libertino e Alessandro Caiuli. “Sono convinto che dalla comunità ennese arriverà un forte segnale di partecipazione e di conseguenza di solidarietà – ha commentato Di Venti – un grazie a tutti coloro che si stanno prodigando per far si che questo Carnevale oltre che momento di allegria e spensieratezza lasci un segnale importante per chi sta peggio di noi”.

Visite: 701

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI