Enna Premio Giornalistico Emanuele Fonte: i nomi di tutti i premiati

Festa per il premio “Emanuele Fonte”: ecco i nomi dei vincitori

Baby-giornalisti in festa per la cerimonia di premiazione del concorso intitolato al cronista Emanuele Fonte, che per 50 anni ha raccontato il territorio Ennese sul quotidiano La Sicilia. L’auditorium della scuola Neglia, l’1 giugno, è stato teatro di grandi emozioni per gli aspiranti giornalisti che hanno ricevuto medaglie e targhe e per la platea di genitori e insegnanti che li hanno seguiti e sostenuti in questa avventura. Il premio, giunto alla seconda edizione, fortemente voluto dalle figlie di Fonte, Rosalba e Francesca, nato in seno all’istituto comprensivo diretto da Anna Luigia Marmo era rivolto agli studenti, dalle elementari ai superiori, che hanno redatto articoli e prodotti audiovisivi raccontando delle luci ed ombre dell’economia siciliana. Il concorso è un modo per non spegnere le luci sulla figura umana e professionale di Fonte, un apparente burbero ma buono dentro che ha dato voce a tutti. Lo “Zze Emanuele”, aveva le dita sporche di carbone per la miriade di articoli fuori sacco che mandata a Catania e con la sigaretta sempre accesa percorreva chilometri e chilometri per assicurarsi di essere il primo ad avere la notizia diversamente il magone lo accompagnava per giorni. “Quando papà morì – racconta Rosalba, emozionata – furono fatte tante promesse alle quali io e mia sorella abbiamo creduto. Sono state tutte disattese ed allora ci pensiamo noi a omaggiare l’uomo ed il giornalista sostenuti intanto dalla preside Marmo e prima dalla dirigente Messina e da tutta la commissione”. Tante le novità in vista per la terza edizione già in cantiere, tra queste un possibile corso di giornalismo propedeutico al concorso in collaborazione con docenti della Kore e giornalisti. “Tra gli obiettivi più importanti – hanno ricordato i membri della commissione – sviluppare il senso critico dei ragazzi avvicinandoli al mondo del giornalismo”. A condurre la cerimonia di premiazione il giornalista José Trovato, letture a cura dell’attrice Elisa Di Dio, presente l’assessore alla Pubblica istruzione Francesco Colianni. A vincere la sezione rivolta alla scuola superiore il pezzo “Bio: il presente e il futuro dell’economia siciliana” di Adriana Barona (Istituto Galilei-Campailla di Modica). Per le elementari si piazzano al primo posto in ex equo gli articoli “La difficile vita delle imprese artigiane ennesi” di Gabriele Capizzi, Federico Catanese, Alfredo Musto, Mattita Parlato, Davide Piazza (Istituto Neglia-Savarese) e “Sicilia, terra di eterne contraddizioni” di Sofia Bruno, Martina Caruso, Federica Greco, Verdiana Scarentino e Sharon Ginevra (Istituto Neglia-Savarese). Per la categoria video vince Simone Brugugnone con “Realtà economiche in Sicilia tra luci ed ombre” (Istituto Neglia-Savarese); menzione per la scuola media “De Simone” di Villarosa con il servizio “Villarosa: paese-museo”. Per la scuola media al primo posto l’articolo “Fabbrica di cioccolato… e non solo: sogno o realtà?” di Beatrice Rabbene, Dafne Menzo, Federico Baldi, Gaia Di Pollina, Giovanni Mattiolo, Jacopo Gennaro, Marta Scravaglieri e Nicola Mangione (Istituto Neglia- Savarese). Numerose anche le menzioni assegnate agli studenti dalla giuria composta dalle docenti Lina Barone, Maria Crisafulli, Cettina D’Urso, Francesca e Rosalba Fonte, Graziella Micalizzi, Rossella Signorello, Anna Rita Ferrarello e Nella Rizza e dai giornalisti Angela Montalto, Flavio Guzzone, Massimo Castagna, Paolo Di Marco, Riccardo Caccamo e Filippo Occhino.

Gli articoli vincitori (tre per ogni sezione) e quelli ritenuti più significativi dalla commissione sono raccolti in un volume edito dalla casa editrice Maurizio Vetri.

Visite: 792

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI