Enna nuovo piano parcheggi l’amministrazione comunale “Dialogo con i cittadini si ma indietro non si torna”

Dialogo e collaborazione si ma indietro non si torna. E’ questa in sintesi il messaggio dell’amministrazione comunale alla città sul nuovo piano parcheggi proposto dall’assessore alla Viabilità Biagio Scillia e che tanto dibattito sta suscitando in città. E tutto ciò lo ha voluto ribadire nel corso dell’incontro pubblico promosso dallo stesso Scillia con i cittadini nella serata di giovedì scorso nell’aula consiliare e dove l’amministrazione comunale si è presentata compatta con in testa il sindaco Maurizio Dipietro. Tutti concordano che la città aveva bisogno in tema di viabilità uno “scossone” e ad esempio l’istituzione dei Bus Navetta che collegano il centro con il parcheggio della zona Pisciotto che sta riscontrando un buon successo viene visto positivamente. Le lamentele maggiori arrivano però dai residenti del centro che chiedono un maggiore numero di parcheggi liberi gratuiti nella zona. Inoltre tutta una serie di altre richieste di secondo ordine anche se quello maggiore rimane questo tanto che un gruppo di cittadini ha presentato una petizione di raccolta firme allegando una richiesta all’amministrazione comunale dove viene anche additata di non rispettare le norme in tema di parcheggi prevista dal codice della strada. Il sindaco prima dell’intervento esplicativo dell’Assessore Scillia ha voluto ribadire che questo piano non è dell’assessore ma una scelta politica ben precisa dell’amministrazione e quindi la stessa giunta è pronta al dialogo, ad ascoltare tutti, a trovare dei correttivi in corso d’opera ma indietro non si torna. Tutto ciò è stato ribadito con numeri dall’assessore Scillia che ha contestato il fatto che nel centro sono stati diminuiti i posti liberi, anzi proprio nel centro si concentrano il maggiore numero di posti liberi in città. In tutta la città a fronte di 8378 posti complessivi 7948 sono liberi e nel centro nello specifico su 401 posti complessivi 275 sono liberi. Quindi per l’assessore Scillia il problema della carenza di posti gratuiti non esiste. Ad ogni modo lo stesso Scillia ha ribadito che in questo periodo si sta facendo un lavoro di monitoraggio e che quindi anche tra un mese quando di avranno dati più attendibili si potrà discutere per eventuali correttivi da apportare a partire dalla diminuzione del coso dell’abbonamento mensile per il parcheggio che attualmente è di 20 euro. Ma è però fuor di dubbio l’ubicazione dei parcheggi liberi non può essere fatta a seconda delle esigenze personali dei singoli cittadini ma tenendo conto di quelle di una intera comunità. “Il salotto buono della città ovvero il centro – ha detto Scillia – non può diventare la pattumiera o il garage della città. Tutti hanno diritto a vivere il centro anche le persone che vengono da fuori”.

Visite: 632

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI