ENNA. Nella Selva Pergusina si festeggia San Martino.

ENNA. Nella Selva Pergusina si festeggia San Martino.

È ormai tradizione che ogni anno l’Accademia Pergusea festeggia l’Estate di San Martino nella Selva Pergusina per gustare il vino novello accompagnato da grigliate di ottima salsiccia e carne di maiale cotte nei barbecue tra pini, cipressi, tigli, lecci ed altre essenze di alto fusto presenti nel bosco che si affaccia sul mitico Lago. Non mancheranno castagne e dolci tipici ennesi, e la degustazione della ricotta col siero, fa sapere il presidente dell’Accademia Nino Gagliano. L’appuntamento è per domenica 11 novembre, con ritrovo alle ore 9:30 nel piazzale dell’Autodromo.
“La salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico del nostro territorio – ha ricordato Nino Gagliano, nel diramare l’invito a partecipare – è la nostra mission. È in questa stagione che la bellezza della conca pergusina è uno spettacolo unico, con i suoi colori d’autunno e la temperatura mite. Occorre non solo contemplarla ma viverla”. La Santa Messa nella Baita sarà celebrata dal cappellano accademico don Giuseppe Rugolo. L’invito è stato diramato, come ogni anno, oltre agli amici accademici anche ai soci di altri Club service. Sarà presentata, nel corso della giornata, l’ultimo numero del periodico “PergusaPiù”, giunto al settimo anno. La illustrerà il direttore della rivista, Giuseppe Grimaldi, emerito accademico.
Salvatore Presti

È ormai tradizione che ogni anno l’Accademia Pergusea festeggia l’Estate di San Martino nella Selva Pergusina per gustare il vino novello accompagnato da grigliate di ottima salsiccia e carne di maiale cotte nei barbecue tra pini, cipressi, tigli, lecci ed altre essenze di alto fusto presenti nel bosco che si affaccia sul mitico Lago. Non mancheranno castagne e dolci tipici ennesi, e la degustazione della ricotta col siero, fa sapere il presidente dell’Accademia Nino Gagliano. L’appuntamento è per domenica 11 novembre, con ritrovo alle ore 9:30 nel piazzale dell’Autodromo.
“La salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico del nostro territorio – ha ricordato Nino Gagliano, nel diramare l’invito a partecipare – è la nostra mission. È in questa stagione che la bellezza della conca pergusina è uno spettacolo unico, con i suoi colori d’autunno e la temperatura mite. Occorre non solo contemplarla ma viverla”. La Santa Messa nella Baita sarà celebrata dal cappellano accademico don Giuseppe Rugolo. L’invito è stato diramato, come ogni anno, oltre agli amici accademici anche ai soci di altri Club service. Sarà presentata, nel corso della giornata, l’ultimo numero del periodico “PergusaPiù”, giunto al settimo anno. La illustrerà il direttore della rivista, Giuseppe Grimaldi, emerito accademico.
Salvatore Presti

Visite: 109

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI