Enna nel mese di giugno la Raccolta Differenziata al 55%.

Dai rifiuti si può produrre cultura? Se non direttamente ma indirettamente pare di si. Intanto perché si lanciano dei messaggi importanti come quello del riciclo che di fatto per le comunità interessate è una vera rivoluzione culturale. Ma anche perchè proprio dai rifiuti si possono ricavare degli strumenti di produzione culturale come ad esempio i libri. E proprio una raccolta di libri è quella che stanno effettuando all’Eco-Ennaservizi la società municipalizzata che si occupa della raccolta dei rifiuti nella città di Enna. Infatti nei due centri comunali di raccolta in contrada Venova a Enna Alta e in contrada Scifitello a Enna bassa è attiva una raccolta di libri di ogni tipo Questi sulla falsa riga di quello che già stanno effettuando in numerose città italiane e non solo, verranno catalogati per argomento in modo da realizzare una biblioteca nei locali della sede della società in via Pergusa negli locali ex Asen. Una biblioteca che così sarà a disposizione della città. Sicuramente un modo intelligente ma soprattutto etico per effettuare la raccolta differenziata che nella città di Enna anche se lentamente continua a salire nella percentuale. Il mese di giugno è stato quello con la percentuale più alta in assoluto toccando il 55% anche se pare che il trend sia ancora in crescita anche nel mese di luglio. In aumento anche il numero di utenti che utilizzano il sistema di differenziazione premiante, andando a conferire diverse frazioni direttamente nei CCR con uno sconto sulla bolletta. Adesso sarebbe auspicabile che insieme alle altre frazioni si iniziasse a differenziare nell’ennese la frazione organica ovvero nell’impianto di compostaggio a Dittaino inattivo da diversi anni anziché portarla in altri centri fuori provincia con un evidente aggravio di costi.

Visite: 304

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI