Enna, nel capoluogo lo Sport costruisce un senso di appartenenza

Nel capoluogo lo sport sano si da una mano. E l’amministrazione comunale si impegna a trovare una soluzione positiva sulla vicenda sull’eventuale ticket da pagare. E’ stato infatti lo stesso sindaco Maurizio Dipietro a confermarlo. “Siamo consapevoli dell’importanza del ruolo sociale che svolge in mondo dello sport – ha tagliato corto – e quindi stiamo lavorando per trovare una soluzione che vada in questa direzione”. Una notizia che porta serenità in tutto il mondo dello sport locale che solo nell’ambito federale conta una quarantina di società per oltre 1000 praticanti. Per non contare poi quello che gravita attorno agli enti di promozione sportiva fatto di non meno altre 1500 persone. Ma intanto alcune delle maggiori società del capoluogo in perfetta ottica dello Spending Review (gesto non imitato adeguatamente dalla classe politica) in uno spirito di collaborazione ed anche per limitare i costi di gestione ha avviato delle interessanti collaborazioni. Come quella tra la Pallamano Haenna di A1 di pallamano le la Kentron Enna di serie D di pallavolo femminili con i primi che mettono disposizione le proprie attrezzature di palestra come pesi e bilancieri per la società di volley. “In un momento in cui lo sport locale attraversa un momento di difficoltà ci pare doveroso collaborare tra noi – commentano i due tecnici Mario Gulino della Pallamano Haenna e Tino Pregadio della Kentron – penso che questa sia la migliore dimostrazione di quanto il mondo dello sport sano cerca di ottimizzare le proprie risorse per continuare a svolgere attività. Ci auguriamo che questo rapporto di collaborazione possa allargarsi anche ad altre realtà sportive”. Ma altre forme di collaborazione potrebbero nascere anche con altre società ad esempio per l’utilizzo dei mezzi per le trasferte per abbattere ulteriormente i costi di gestioni. Ma di quanto il mondo dello sport a Enna oggi si senta unica entità viene dimostrato anche dai bei gesti arrivati dai tecnici dell’Ennese di calcio a 5 Dario Giaimo e dell’Usd Enna Gianfilippo Di Matteo che hanno pubblicamente ringraziato sostenitori ma soprattutto atleti e tecnici di altre discipline per essere presenti a tifare nelle loro partite. “Ringrazio gli oltre 250 tifosi presenti al Palazzetto dello Sport di Enna Bassa – ha scritto Giaimo – un particolare grazie alle ragazze della Kentron Volley, dell’Usd Enna e della Pallamano Haenna Tutto ciò deve far riflettere sull’importanza di questi eventi sportivi poiché lo sport unisce e riunisce”. “Voglio ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto e incitato fino alla fine – conclude Di Matteo – per tutti coloro che volessero di più chiedo la bontà di sostenere questi giovani ragazzi e questa società per ciò che fanno. Se amate il calcio e volete il bene di questa squadra, abbiate fiducia in questa società ma soprattutto abbiate la pazienza di aspettare che questi ragazzi crescano”.

Visite: 361

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI