Enna, lutto nel mondo del teatro; è scomparsa Rita Di Salvo

Se ne è andata a 62 anni, creando un vuoto nella storia del teatro ennese. La morte dell’attrice Rita Di Salvo, deceduta nei giovedì scorso in seguito a un malore improvviso, ha lasciato storditi i suoi tanti ammiratori che negli anni l’hanno applaudita.
“Una grande amica, una forza della natura”, ricorda l’attore e regista Carlo Greca che assieme alla compagnia Amici del teatro Di Enna ha calcato il palcoscenico per oltre vent’anni assieme a Rita. “Aveva le doti per fare la professionista, ma per sua scelta si dedicò sempre al teatro amatoriale”, commenta l’artista Gaetano Libertino. La sua ultima esibizione teatrale brillante risale al 1998, ne U Contra di Martoglio, diretta da Greca. Memorabili i suoi ruoli in U Scaffalettu, Come si rapina una banca, Il bossolo di casa nostra, L’aria del Continente, Il ratto di Proserpina. “Ho tentato di coinvolgerla nel Berretto a sonagli – racconta Greca – ma un malore la bloccò”. Poliedrica interprete, ha vestito i panni comici e drammatici, inscenando donne isteriche e ragazzini famelici, ed è stata diretta da Antonio Maddeo nel film Vovò.
“La conobbi nel 1979, io ero nuovo nell’ambiente – ricorda Libertino – mentre lei e Filippo Mendolia richiamavano già folle in teatro. Aveva un carattere forte e una personalità eclettica”. L’amica attrice Ina Urania l’ha salutata così sul web: “Eri una grande bestia del palcoscenico, rimarrai sempre sulla cresta dell’onda perché noi che ti abbiamo voluta bene ti terremo sempre lì”.
Impiegata all’ufficio Iva, dava una mano anche al negozio di pelletteria di famiglia, e ha abbandonato le scene solo per problemi di salute. Il suo funerale è stato celebrato venerdì pomeriggio al Duomo. 
Mariangela Vacanti

Visite: 2371

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI