Enna, l’Udc chiarisce propria posizione nella Giunta Comunale

Con l’abbandono da parte dell’UDC della lista Amare Enna, non significa che l’UDC come forza politica, tra l’altro non presente con propri rappresentanti eletti in consiglio comunale, abbia abbandonato pure la maggioranza che ha sostenuto la candidatura del sindaco Dipietro, affermare ciò sarebbe falso.

Nello specifico, l’abbandono dell’UDC di una parte politica facente parte della coalizione di maggioranza senza adesione ad una coalizione di opposizione ma bensì facente parte autonomamente alla coalizione di maggioranza stessa, non comporta l’applicazione dell’istituto della decadenza automatica dalla maggioranza.

Diversa è invece la posizione di chi, “apertis verbis”, passa da una coalizione di maggioranza ad una di opposizione.

Ne consegue che, nel caso di un consigliere comunale eletto nulla impedisce che, all’inizio o nel corso del mandato, il consigliere eletto in una lista dichiari la propria indipendenza rispetto alla lista o al gruppo di appartenenza e confluisca o nel gruppo indipendente, oppure in altro gruppo già costituito sempre nella stessa area di maggioranza o di opposizione cui appartiene. Pur da indipendente, continua a far parte dell’area di maggioranza o di opposizione con la conseguenza che questa non subisce modifiche dal punto di vista strutturale e numerico.

Ergo”, la scelta da parte di una forza politica già presente nella coalizione vincente per l’elezione del sindaco, di aderire alla maggioranza o alla opposizione è una scelta di carattere squisitamente privata e non compete ad altri stabilirne o attribuirne la decadenza, la rinuncia o l’adesione anche se l’attività politica viene svolta da una posizione di indipendenza rispetto alla parte politica che la comprendeva e che faceva parte della coalizione di maggioranza.

Visite: 399

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI