Enna “liberata” la statua dello Schiavo Euno sul piazzale del Castello di Lombardia

Lo schiavo Euno è finalmente “libero”. Adesso che si liberi definitivamente il Castello. Ieri 25 giugno è stata finalmente tolta la recinzione che teneva prigioniera la statua di Euno, il primo schiavo nella storia a ribellarsi e liberarsi, che si trova sul piazzale del castello di Lombardia e che faceva parte del cantiere malgrado fermo da anni tiene ancora recinto parte del muro perimetrale del castello di Lombardia. Quindi in primo passo verso una normalizzazione di una intera area che si attende da anni. “Ringrazio L’ ing Capo del Genio Civile Giuseppe Margiotta che oggi (ieri ndr) mi ha comunicato che ha disposto definitivamente la rimozione di parte del cantiere che teneva recinto Euno – ha commentato l’assessore al Turismo Francesco Colianni – e nel brevissimo tempo completerà i lavori dell’anello. Ringrazio anche Sicilia Antica che in questi giorni porterà ad enna una troupe Francese che racconterà la storia di Euno”. E dal 5 al 7 luglio al Castello di Lombardia sarà interessato dall’arrivo di diverse centinaia di arcieri con altrettante persone al seguito provenienti da tutta Italia in occasione di una tappa del campionato nazionale di tiro con l’arco storico. Sarebbe auspicabile fare trovare sia il castello che le aree esterne in condizioni dignitose.

Visite: 651

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI