Enna il sindaco Maurizio Dipietro nomina Lorenzo Colaleo consulente di protezione Civile

Nomina a consulente del Sindaco, a titolo gratuito, nell’ambito delle politiche della protezione
Civile e della gestione delle emergenze
IL SINDACO
PREMESSO
Che nell’ambito delle attuali politiche della Protezione Civile un ruolo essenziale viene assunto dalla
gestione delle emergenze che si verificano a livello locale e da tutti gli interventi che consentono di
pianificare e gestire le emergenze stesse;
Che proprio la gestione delle emergenze della protezione civile è l’ambito di lavoro del Disaster
manager, una figura nata nella anni 70 che, nelle attuali politiche di gestione dei servizi di
protezione civile, ha assunto sempre maggiore rilevanza;
Che, in conseguenza, in detto ambito risulta necessario di disporre di una risorsa professionale
qualificata a supporto delle attività previste dagli scopi istituzionali dell’Ente e che consenta
anche di migliorare i risultati delle attività che in tale campo l’Amministrazione Comunale
intende portare avanti;
Considerato che ai sensi dell’art. 14 della legge regionale 26/08/1992, n. 7 (modificato dall’art. 41,
comma 3, della l.r. 26/1993, dell’art. 4 della L.r. 38/1994, integrato dall’ari. 6, comma 1, della lr.
41/1996 e modificato dall’art. 48, comma 1, della l.r. 6/1997), il Sindaco, per l’espletamento di attività
connesse con le materie di sua competenza può conferire incarichi, a tempo determinato, ad esperti
estranei all’ Amministrazione;
Preso Atto:
Che non sussistono vincoli particolari per il conferimento di specifico incarico ad un consulente a titolo
gratuito;
Che l’incarico medesimo non rientra tra quelli sottoposti ai vincoli previsti dall’art.3, commi 55 e 56,
della Legge n.244/2007 (finanziaria 2008);
Che la Corte dei Conti Sez. Consultiva, a seguito di richiesta, in merito all’applicabilità dell’art.6,
comma 7 del D.L. 78/2010 convertito nella L. 122/2010 nel caso di nomina da parte del Sindaco di
esperti ex art. 14 della l.r. 7/92, ha fornito parere chiarendo che per gli esperti ex art. 14 L.R. 7/92, in
sostanza, si tratta di consulenti nominati dal Sindaco al fine di coadiuvare lo stesso nell’attività
di programmazione e di indirizzo dell’attività amministrativa, tipica dell’Organo di direzione
politica, e come tale estranea allo svolgimento di funzioni di natura gestionale, affidate ai
dirigenti ed al personale amministrativo (in tal senso anche le Sezioni Riunite per la Regione
Siciliana delibera n. 29/2008/S R./CONS.). L’inerenza dell’attività degli esperti del Sindaco
alla funzione di governo, come sopra specificata, fa sì, ad avviso delle Sezioni Riunite, che gli
stessi non siano assimilabili tout court ai consulenti esterni che, ove ricorrano le condizioni richieste
dalla legislazione di settore, sono nominati per la formulazione e lo studio di soluzioni che si pongono
a latere dell’attività gestionale ed amministrativa.
Che la soluzione prospettata risulta peraltro avvalorata dal tenore letterale della norma (art. 6 comma
7 della legge 122/2010) laddove la stessa, riferendo i motivi della limitazione prevista all’esigenza di
“valorizzare le professionalità interne alle amministrazioni”, appare escludere le ipotesi in cui
l’attività di supporto, come nel caso che si esamina, faccia riferimento ad attività estranee alla
sfera gestionale ed amministrativa tipicamente affidata al dipendente dell’amministrazione;
Rilevato
Che l’individuazione da parte dell’Organo politico del soggetto cui conferire l’incarico si fonda
essenzialmente su valutazioni di carattere fiduciario;
Che tale figura può individuarsi nella persona del dr. Lorenzo Colaleo che, proprio quale Disaster
manager, ha sviluppato, attraverso esperienze lavorative, studi e continua ricerca, quali risultanti dal
curriculum professionale in atti, le competenze necessarie per rispondere alle rinnovate esigenze e
orientare le azioni da intraprendere nel campo della Protezione Civile verso i nuovi scenari che l’attualità
impone per la stessa;
Ritenuto che l’apporto collaborativo del dr. Colaleo rappresenta per l’Amministrazione comunale, e
quindi per i cittadini, una valida occasione per orientare positivamente l’azione politica ed
amministrativa in un ambito fondamentale qual è quello della gestione delle emergenze;
Visto il curriculum vitae del citato dr.Lorenzo Colaleo;
Rilevato che il predetto esperto si è dichiarato disponibile a prestare l’attività di consulenza a
titolo gratuito;
Viste
• la L.R. 26.081992, n°7;
• la L.R. 01.09.1993,n.26
Dato atto che il presente provvedimento non comporta oneri finanziari, diretti e/o indiretti a carico
dell’Ente;
DETERMINA
Per le motivazioni di cui in premessa qui da intendersi riportate:
1) Di nominare il dr. Lorenzo Colaleo, nato a Enna il 17.10.1960, Consulente del Sindaco,
nell’ambito delle politiche della Protezione Civile e della gestione delle emergenze.
2) Di stabilire che il presente incarico:
ha decorrenza immediata e prosegue per tutta la durata del mandato del Sindaco è,
comunque, revocabile in ogni momento a giudizio discrezionale del Sindaco ed è conferito a titolo
gratuito.
3) Di stabilire, altresì, che per lo svolgimento dei compiti sopradescritti e comunque per
ragioni inerenti l’incarico conferito, il dr. Lorenzo Colaleo potrà utilizzare i locali
comunali, gli strumenti, i mezzi, gli ausili di lavoro ed autoveicoli dell’Ente e potrà accedere agli
uffici comunali per prendere visione o richiedere copia di atti e provvedimenti, richiedere
informazioni su pratiche di ufficio e sullo stato delle stesse, intrattenere rapporti con i funzionali
comunali e i responsabili di procedimento, per lo studio, l’approfondimento e l’esame di
particolari problematiche connesse esclusivamente all’incarico e alla realizzazione dei programmi
e dei progetti dell’Amministrazione Comunale;
4) Di precisare che il consulente è tenuto ad osservare il segreto d’ufficio su tutte le informazioni e
notizie di cui venga a conoscenza nell’ambito dello svolgimento dell’incarico.
5) Dare atto che nessun onere finanziario discende dal presente provvedimento a carico del bilancio
comunale
6) Di richiedere, al dr.Colaleo, di esprimere la formale accettazione dell’incarico de quo con la firma
in calce al presente provvedimento.
7) Disporre la pubblicazione del presente provvedimento, all’Albo Pretorio on-line del
Comune, sul link “Amministrazione Trasparente” nonché l’invio di copia del presente
provvedimento al Presidente del Consiglio Comunale, agli Assessori, al Segretario Comunale, ai
Dirigenti di Area.

Visite: 490

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI