Enna, il nuovo Parroco di S.Bartolomeo è Don Daniele Lo Castro

Ha 46 anni, sguardo intenso, sopraccigli folti, pizzetto, testa rasata. E’ il nuovo attesissimo parroco di San Bartolomeo, parrocchia tra le più attive della città, custode del simulacro del compatrono di Enna, il beato Girolamo De Angelis, e di tradizioni secolari. Si chiama don Daniele Lo Castro, è piazzese ed è stato ufficialmente nominato successore di don Giacomo Zangara (trasferito a Maria Santissima della Purificazione, chiesa madre di Barrafranca). La cerimonia del suo insediamento si terrà domenica 8 novembre alle 19.30.
Contattato telefonicamente ha annunciato: “Seguirò la scia dei miei predecessori, occupandomi di ogni realtà presente nel territorio. Sono molto contento di questa mia nuova destinazione, perché so che è molto vivace, e ho avuto anche modo di constatarlo personalmente nella visite fatte in questi giorni a San Bartolomeo durante le quali moltissimi fedeli si sono avvicinati a me per conoscermi e discutere di idee e programmi”. Per don Daniele è la prima nomina a parroco. Ordinato sacerdote l’11 agosto 2006 (“Sono entrato in seminario a 28 anni, la mia è stata una vocazione matura”, ha raccontato), ha svolto per i successivi nove anni il suo ministero ad Aidone, come vice parroco della chiesa madre San Lorenzo martire e come cappellano della chiesetta della Madonna di Lourdes. La sua nomina è stata annunciata proprio ad Aidone dal vescovo Rosario Gisana nel corso della cerimonia di insediamento di don Franco Greco in chiesa madre.
“Conosco molte delle tradizioni legate alle devozione cattolica ennese – ha tenuto a precisare don Daniele – prime fra tutte quelle delle confraternite cittadine”. Ed è proprio la confraternita dello Spirito Santo (la cui sede ricade nella parrocchia di San Bartolomeo) ad attenderlo come nuova guida spirituale.
Mariangela Vacanti

Visite: 820

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI