Enna, il Museo archeologico regionale Varisano “dimenticato” nei Totem Informativi del Comune

Rappresenta oggi probabilmente il sito turistico più visitato in assoluto della città. Ma non viene inserito nei percorsi turistici cittadini. Succede per il museo archeologico regionale Varisano nei pressi del Duomo Infatti il museo negli ultimi anni ha fatto segnare incrementi di crescita del numero di visitatori di oltre il 300 per cento con una proiezione alla fine di quest’anno di non meno di 8 mila. Numeri che ne fanno uno dei musei regionali cosiddetti “minori” con il maggiore incrementi di crescita, malgrado sia arrivata dalla Regione la disposizione di chiuderlo ai visitatori in tre domeniche su quattro del mese. Ma inspiegabilmente non viene inserito nei circuiti turistici promossi dallo stesso Comune. Infatti nei giorni scorsi sono stati collocati in giro per la città tra cui paradossalmente anche in piazza Mazzini che si trova proprio di fronte al museo dei totem informativi dove vengono suggeriti ai turisti due assi di percorsi uno blu e l’altro rosso per le vie cittadine. Questi totem sono stati realizzati con un finanziamento comunitario concesso negli anni passati al Comune attraverso il Gal Rocca di Cerere. L’itinerario rosso parte da piazza S. Tommaso per arrivare alla Rocca di Cerere passando dalle piazze Bovio, S.Cataldo, S.Francesco, Ecomuseo, Belverede e Municipio, i palazzi del ventennio in piazza Garibaldi, il palazzo dei benedettini, il Duomo, i quartieri di S.Pietro e Valverde, il castello di Lombardia ed infine arrivo alla Rocca di Cerere. Il tragitto blu invece parte dalla piazza Europa e prevede il passaggio dalla torre di Federico, dal quartiere di Fundrisi per concludersi all’eremo di Montesalvo. Entrambi i tragitti non prevedono il passaggio dal museo Vaisano. Una dimenticanza quindi di non poco conto. Interpellato l’assessore con delega al Turismo Paolo Di Venti ha giustificato la “dimenticanza” con il fatto che questo progetto questa amministrazione comunale lo ha ereditato e quindi non si poteva più intervenire in corso d’opera. Ma ad ogni modo si impegnerà per cercare di recuperare in qualche modo sulla gaffe.

Visite: 422

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI