Enna il Gruppo Consiliare Sicilia Futura su Primarie del Pd

L’Occasione!
Come sempre avviene prima di una consultazione popolare si mette in moto un meccanismo di ricerca del consenso che sempre più diventa fastidio per chi non è coinvolto emotivamente nella competizione elettorale e per questo mi scuso in anticipo con chi amici e conoscenti leggeranno queste brevi considerazioni sulle primarie del 30 aprile 2017.
La prima considerazione è proprio sul fatto che comunque la si pensi, le primarie sono un atto di grande democrazia popolare! un partito che che consente anche ai non iscritti di scegliere il proprio segretario e il probabile premier non è cosa da poco e questo secondo me merita rispetto e condivisione e non come sento sui social denigrazioni e campagne “contro e a prescindere”. Naturalmente dettate da chi teme un confronto non solo elettorale ma soprattutto delle idee!
La seconda considerazione è a sostegno di Matteo Renzi. Chi mi conosce sa che lo sostengo da sempre,dapprima solo per la comune condivisione associativa e poi da quando con l’incoscienza e il coraggio che solo alcuni uomini hanno, ha deciso di dare una svolta alla stagnante politica italiana. Dico subito, a scanso di equivoci, che in mille giorni di governo e di battaglie parlamentari non è riuscito nel suo intento! Troppi interessi e privilegi di poltrona , a mio modo di vedere, lo hanno impedito! Ma a prescindere dal mancato risultato finale di effettivo cambiamento vogliamo prendere in considerazione i principali atti di 30 mesi di governo?
 Jobs Act (riforma del lavoro) con i collegati interventi di contrasto alla povertà(S.I.A.) e di sostegno al reddito (NASPI) che di fatto concretizzano il reddito di cittadinanza per milioni di italiani.  Stop Irap e taglio dell’Ires  80 euro per 11 milioni di italiani che guadagnano meno di 1.500 euro al mese  80 euro in più al comparto sicurezza  Riduzione del canone Rai da 113 euro del 2015 a 100 euro del 2016 che diventeranno 95 nel 2017 e si paga direttamente nella bolletta della luce, con grande riduzione dell’evasione.  Abolizione della tassa sulla prima casa, Imu e Tasi  Sositituzione di Equitalia, dal 30 giugno 2017 e conseguenziale mutamento dell’approccio al contribuente.  Stop tasse agricole, 1,3 miliardi in meno  Processo civile telematico  Banda ultralarga e crescita digitale  Unioni civili  Divorzio breve  Norme per la non autosufficienza  Legge sul ‘Dopo di noi’

CIRCOLO DI ENNA

Peppe La Porta renziprovinciadienna@gmail.com
 Riforma Terzo settore e servizio civile  Legge contro il caporalato  Bonus bebè di 960 euro l’anno per ogni nuovo nato per 3 anni  Aumento pensioni minime da un minimo di 100 euro a un massimo di 500  Riforma del cinema e audiovisivo  Riforma La Buona scuola, seppur con i riconosciuti limiti che andranno superati, controbilanciati dalle assunzioni (160.000 a regime) degli storici precari.  18App, 500 euro per tutti i giovani che compiono 18 anni nel 2016  Legge contro i reati ambientali  Reato di depistaggio  Tetto stipendi Pubblica amministrazione a 240 mila euro.
E questi sono i numeri che ai provvedimenti conseguono:
– PIL: +1,6% dal pirmo trimestre 2014 al terzo trimestre 2016. – Rapporto deficit/pil: -0,4% dal primo trimestre 2014 al secondo trimestre 2016. – Debito pubblico: -43 miliardi (agosto e settembre 2016). – Consumi famiglie: +3% dal primo trimestre 2014 al secondo trimestre 2016. – Occupati totali: +656mila da febbraio 2014 a settembre 2016. – Occupati dipendenti permanenti: +487mila da febbraio 2014 a settembre 2016. – Inattivi: -665mila da febbraio 2014 a settembre 2016. – Tasso disoccupazione: -1,1% da febbraio 2014 a settembre 2016. – Tasso disoccupazione giovanile: -5,9% da febbraio 2014 a settembre 2016. – Produzione industriale: +2,3% da febbraio 2014 a settembre 2016. – Export: +7,4% da febbraio 2014 a settembre 2016. – Bilancia commerciale: +18,3 mld da febbraio 2014 a settembre 2016. – Fiducia consumatori: +13,4% da febbraio 2014 a settembre 2016. – Procedure di infrazione con la Commissione Ue: -47 (da 119 a 72) da febbraio 2014 a settembre 2016. – Adozione decreti attuativi: +32% da febbraio 2014 a settembre 2016. Naturalmente, questi risultati per tanti sono insoddisfacenti, ma sapreste indicarmi quali altri governi sono riusciti a portare a casa delle azioni cosi importanti in soli 30 mesi? Certo il carattere e i difetti umani di Renzi non lo hanno aiutato nella riforma più importante, quella costituzionale, che sarebbe stato il mezzo per raggiungere lo scopo di reale cambiamento del paese, ma di questo purtroppo ne piangiamo tutti le conseguenze! Ma la lezione è servita!

CIRCOLO DI ENNA

Peppe La Porta renziprovinciadienna@gmail.com
Una terza considerazione è di carattere locale, infatti non sfuggirà a chi legge, che dietro ad ogni competizione elettorale, a maggior ragione se di “parte”, c’è una dialettica di posizionamento che mette sul campo una posta che trascende dal risultato nazionale e che invece ha delle ripercussioni determinanti nella politica locale. La fotografia che abbiamo a livello locale è sempre la stessa! La maggioranza del partito cittadino e dei consiglieri comunali, segue l’ex senatore Crisafulli nella scelta del candidato ORLANDO, una parte minoritaria del partito e dei consiglieri comunali del PD, con l’onorevole Alloro e l’ex sindaco Garofalo segue, a mio avviso anche per scelta di differenziazione, il candidato RENZI. A questi si aggiungono tutti gli ex PD confluiti nelle ultime amministrative in liste civiche a sostegno del sindaco DIPIETRO e il movimento politico organizzato di cui fa parte il sottoscritto di Sicilia Futura. Come è evidente la scelta di Renzi o di Orlando ad Enna città si identifica fra chi a livello locale ha scelto di cambiare e di prendere le distanze dallo “storico” sistema di potere e chi no! Ne consegue che la vittoria di Orlando determinerebbe una più rafforzata determinazione del PD nella sfiducia al sindaco in carica, mentre la vittoria di Renzi anche in città, determinerebbe una apertura di credito all’amministrazione Dipietro nell’attesa di vedere realizzarsi quando già messo in campo (gestione dei rifiuti, gestione beni storici, viabilità, cultura e rivitalizzazione del centro storico) e quando in fase di realizzazione (agenda urbana). Per tutto quello che ho scritto e perché credo che alla fine sono le azioni dei singoli individui che determinano un cambiamento generale,per l’italia, la sicilia e per dare credito all’Amministrazione Dipietro, vi esorto a partecipare alle primarie del 30aprile e a votare Matteo Renzi ! Enna saprà dare forza e potere al cambiamento???

Peppe La Porta
(Capo Gruppo Consiliare Sicilia Futura)

Visite: 587

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI