Enna, il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna acclamato alla chiesa di S.Tommaso

Una festa tutta speciale per ricordare lo scultore Giuliano Mancino, che realizzò la

stupenda ancona marmoria che si trova, nell’abside, sopra l’altare maggiore, dove

vengono raffigurati, S.Tommaso, Sant’Agata, Santa Caterina d’Alessandria e

S.Nicola di Bari con la statua della Madonna della Consolazione.

Si è svolto sabato 24 ottobre il convegno sulla storia e l’arte di questo capolavoro, ad

opera degli storici Dott. Rocco Lombardo e il Dott. Giuseppe Federico Emma, alla

presenza del Sindaco Avv. Maurizio Di Pietro, il Soprintendente ai Beni Culturali a

Ambientali l’Architetto Salvatore Guelfi, il Direttore dell’Ufficio dei Beni

Ecclesiastici della Diocesi di Piazza Armerina Don Giuseppe Paci , tutti accoltidalla

bella e significativa introduzione del Parroco di San Tommaso Don Filippo Marotta.

Enna custodisce capolavori, luoghi di indiscussa bellezza: borghi, chiese, opere

d’arte testimoni di un ricco passato, nella sua storia si trovano “alleanze tra i popoli,

attraverso uno scambio di tradizioni che conducono alla modernità di intenti

culturali e sociali.

In questo contesto, domenica 25 ottobre, il Coro Lirico/Sinfonico Città di Enna è

stato protagonista di un concerto straordinario nel suo genere. Il Coro, ormai al

centro degli eventi più importanti della città, ha al suo attivo due anni di attività

artistica con un repertorio ricco di brani d’opera e composizioni sinfoniche. Al

concerto di domenica sono state esguite musiche di Mozart, Rossini, Donizetti, Saint-

Saens,in un ambito religioso di altissimo livello.

I Maestri Luisa Pappalardo, Alessandro Maccari e Valentina Santuzzo, hanno

dimostrato competenza, bravura, talento, sicurezza: il Direttore Artistico Baritono

Alessandro Maccari ha interpretato l’Agnus Dei di Wels e l’Ave Maria di Massenet,

con una voce di rara bellezza, fraseggiando con una tecnica e una dizione non

comune al timbro baritonale.

La pianista Valentina Santuzzo ha accompagnato il Coro e il soprano con maestria

ed eleganza, sempre sicura e padrona del suo strumento e il soprano Luisa

Pappalardo continua a sorprendere tutti perché con facilità e “fare” appassionato

dirige, canta e suona.

E’ stata molto apprezzata la Marche Religieuse”a due pianoforti di Gounod del duo

Santuzzo /Pappalardo, dove le due pianiste, con leggerezza, affrontano le difficoltà

tecniche ed interpretative della gradevolissima composizione, con grande sintonia

delle parti.

Gli spettacoli che vengono proposti dall’Associazione Coro Lirico/Sinfonico Città di

Enna, sono davvero completi, in essi la Musica è al centro degli obiettivi, si

coinvolge il pubblico, tanto da ricevere lunghi applausi e richieste di più bis.

Seguiamo questo magnifico Coro in tutti i suoi numerosi concerti, collegandoci al

sito:www.coroliricosinfonicocittàdienna.it

 

Visite: 684

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI