Enna, il Consigliere Comunale Saverio Cuci (Area Popolare) “Enna assente nel piano regionale di edilizia scolastica”

Saverio Cuci (Area Popolare): Enna assente nel piano regionale di edilizia scolastica.

“Nessuna istanza presentata, nessun progetto, nessun finanziamento”. Con queste parole il Consigliere Comunale e Capogruppo di Area Popolare, Saverio Cuci, commenta le recenti notizie che vedono il Comune di Enna escluso dal piano di finanziamenti dedicati alla ristrutturazione3 degli edifici scolastici. “L’aggiornamento del piano regionale triennale di edilizia scolastica – spiega infatti Cuci – vede assente il comune di Enna tra le 236 istanze giunte all’assessorato istruzione e formazione in risposta all’avviso pubblico del 22 febbraio scorso”.

“Forse per l’amministrazione comunale, troppo impegnata a tutelare equilibri politici, non ci sono edifici scolastici che necessitano di interventi di ristrutturazione, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico e quant’altro previsto dal bando che aggiorna il piano triennale 2015-2017”.

“Per parteciparvi bisognava trasmettere le istanze di finanziamento corredate della documentazione necessaria al Dipartimento Regionale Istruzione e Formazione Professionale entro lo scorso 14 Marzo e non nel 2013 come sostenuto in un intervento sulla stampa dall’Assessore Comunale ai lavori pubblici nel tentativo di giustificare la mancata partecipazione”.

“Comunque i termini e le modalità di partecipazione sono verificabili nelle istruzioni per la compilazione della domanda allegate all’avvio pubblico”.

“Hanno partecipato al bando è sono stati ammessi i comuni di Agira, Troina , Centuripe, tanto per citarne alcuni……Purtroppo Enna è costretta a passare la mano” .

“Per questa ragione – conclude Saverio Cuci – ho inteso presentare un apposito atto ispettivo per conoscere le ragioni della mancata partecipazione del Comune di Enna al bando regionale per l’aggiornamento del Piano Triennale per l’Edilizia Scolastica 2015/2017”

Saverio Cuci

Di seguito il testo dell’interrogazione :

Premesso

Che il Dipartimento dell’Istruzione e della Formazione Professionale della Regione Siciliana con D.D.G. n. 490 del 22/02/2016 ha approvato l’avviso pubblico per l’aggiornamento del Piano Regionale di edilizia scolastica in attuazione dell’art. 10 del D.L. 12 settembre 2013, n. 104, convertito in legge 8 novembre 2013 n. 128, recante misure urgenti in materia di Istruzione, Università e Ricerca ;

Che le istanze di finanziamento da parte degli EE.LL. dovevano essere trasmesse al Dipartimento Regionale Istruzione e Formazione Professionale entro lo scorso 14 marzo ;

Che con D.D.G. n. 1207 del 31/03/2016 è stato approvato l’aggiornamento del Piano triennale dell’edilizia scolastica 2015-2017,distinto nelle annualità 2015, 2016 e 2017 .

Considerato

Che nell’elenco pubblicato, contenente le 236 istanze giunte al dipartimento regionale, non compare il Comune di Enna ;

Che il piano è stato redatto secondo quanto previsto dalla Legge 128/2013 denominata‘’ l’istruzione riparte ‘’ contenente misure urgenti finalizzate a favorire interventi nelle strutture scolastiche di ristrutturazione, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, messa in sicurezza, miglioramento e adeguamento sismico, efficientamento energetico, abbattimento delle barriere architettoniche, miglioramento delle palestre ;

Ritenuto

Che diverse scuole necessitano delle misure previste dal bando che poteva rivelarsi un’occasione straordinaria di finanziamento per il miglioramento delle strutture scolastiche cittadine .

INTERROGA

Il Sig. Sindaco e l’Assessore competente per conoscere :

le ragioni della mancata partecipazione del Comune di Enna al bando regionale per l’aggiornamento del Piano Triennale per l’Edilizia Scolastica 2015/2017.

Consigliere Saverio Cuci

Visite: 1138

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI