Enna: Il Consigliere Comunale Giuseppe La Porta (Sicilia Futura) sulla vicenda Centri Anziani

.I giovani vogliono le eccezioni. I Vecchi le regole….
(Johann Wolfgang Goethe)
…O forse no!
Per avere il diritto, bisogna avere una regola che lo predisponga, se non altro una regola che vieti la lesione del diritto stesso. Il buon funzionamento della società si basa sulle regole che gli uomini si sono dati per organizzare e far funzionare al meglio la loro vita comune e per garantire i diritti di tutti.
 È importante capire che dietro ad una norma vissuta come un’imposizione fastidiosa, si nasconde in realtà la possibilità di stare bene con se stessi e con gli altri e soprattutto di esercitare senza limiti la propria libertà.
Non c’è dubbio che il rispetto delle regole ci limita, ma ci garantisce dal fatto che le regole ci garantiscono anche quando noi non le abbiamo create ma solamente “subite”
Diceva Kant ”la libertà non consiste nel fare tutto senza regole ma al contrario avere la determinazione di agire nel rispetto delle condizioni morali riconosciute”.. E’ libero chi non deve sottostare agli umori o ai voleri di chi dirige in quel momento perché ha delle regole che lo tutelano. E’ libero chi capisce che essere liberi è faticoso a causa delle regole, ma è impagabile.
Il rispetto delle regole è fondamentale, nella società, in un partito, …in un’associazione. Purtroppo i movimenti carsici d’interpretazione delle regole a seconda della posizione che occupiamo in quel momento è un mal costume tutto italiano, siciliano, ennese, ma se vogliamo diventare una città “normale” è dal rispetto delle regole che dobbiamo partire.
Orbene se una legge dello stato, una determinazione amministrativa, un dibattito politico di molteplici sedute di commissioni consiliari e di un consiglio comunale intero, portano chi legittimamente ne ha l’onere, a dettare delle regole (linee guida) per la pacifica convivenza di gruppi organizzati di cittadini nel rispetto e a garanzia della collettività che ne subisce gli oneri economici, cosa rende così difficile l’osservanza delle regole? Non è opportuno mortificare il proprio ego a beneficio della maggioranza dei soci e della cittadinanza tutta? Io penso di si! e lo stesso mi auguro che avvenga dove deve avvenire!
Naturalmente ogni riferimento a chi gestisce centri anziani è del tutto “causale”!

Il Capo Gruppo Consiliare di SF
Giuseppe La Porta

Visite: 367

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI