Enna, il 26 dicembre al Teatro Garibaldi la Band de i “Camurria” presenta “RoccAgreste”

Sabato 26 Dicembre, al Teatro Garibaldi di Enna, la band presenterà in anteprima il nuovo progetto discografico, con un concerto-evento pensato appositamente per la propria città, come punto di approdo e di partenza per questa nuova avventura. Sarà uno spettacolo del tutto inedito, durante il quale, gli auto-proclamati inventori del Rock Agreste, insieme a diversi artisti e musicisti siciliani, oltre ad eseguire integralmente il nuovo album, proporranno una particolare rivisitazione del proprio repertorio e di alcuni classici della scuola cantautorale italiana e siciliana, accomunati dal carattere ironico dei propri testi.

In questa occasione, il nucleo storico e creativo della band, nata nel lontano 1999 e composto dal cantante e chitarrista Biagio Mendolia, dal bassista Enrico Coppola e dal chitarrista Alberto Spina, completato dal polistrumentista Carmelo Colajanni ai fiati e dal batterista Salvatore Lo Verde, sarà accompagnato sul palco da diversi ospiti, come Max Busa (leader storico degli Alì Babà) dal fisarmonicista Alberto Valguarnera, dal chitarrista Mariano Di Stefano, dal pianista Alessio Riccobene, dalla violinista Cettina Messina, dalle cantanti Ilaria Millunzi e Tiziana Tobia e persino da una rappresentanza della Banda Comunale. Animeranno la scena il poliedrico Alessandro Melillo ed ovviamente l’attore ennese Gaetano Libertino. Ma non mancheranno le sorprese.

Lo spettacolo, interamente promosso dal Comune di Enna, organizzato dalla band stessa insieme all’associazione Tra Palco e Realtà di Giuseppe Salvaggio, inizierà alle ore 21.00 e sarà a ingresso libero fino ad esaurimento posti, anche se, viste le numerose richieste, si consiglia la prenotazione nei giorni precedenti. La sera del concerto, eccezionalmente, si potrà acquistare una copia di “RoccAgreste” ad un prezzo speciale riservato ai soli partecipanti all’evento.

LA BAND

I CAMURRIA nascono ad Enna nei primi nebbiosi mesi del 1999. La musica della band è un universo sonoro contaminato e senza limiti di genere, diviso tra il profondo amore e la riscoperta delle proprie origini e un’inguaribile curiosità verso soluzioni creative sempre diverse ed imprevedibili. I testi della band, scritti in italiano, inglese e dialetto siciliano, riflettono lo spirito poliedrico ed incontrollato dei propri autori, spaziando con molta (auto)ironia e visionaria fantasia, dal puro non-sense all’impegno sociale, passando per la descrizione di fatti e luoghi tipici della propria terra e del proprio vissuto quotidiano.

I concerti dei CAMURRIA, sono sempre stati il luogo prediletto dove sperimentare un approccio creativo in continua evoluzione, grazie all’uso stravagante e simbolico di elementi visivi, scenografici, teatrali e comunicativi, che arricchiscono e completano con divertita ironia un impianto sonoro pieno di energia, ritmo e contaminazione. Negli anni tante sono le partecipazioni a programmi radio-televisivi, festival e concorsi Nazionali come Sanremo Rock, Arezzo Wave, Lennon Festival, Rock Targato Italia e Sonica Fest. Tante anche le collaborazioni, anche occasionali, con musicisti, attori, cabarettisti di fama nazionale, pittori, scenografi, grafici, scrittori ed artisti di ogni genere.

Hanno già pubblicato l’album Sedici Sudici Sadici, gli Ep Camurria e Spaccamondo ed il DVD Camurria in Concerto (2009), che ritrae la band durante gli spettacoli musical-teatrali realizzati nel 2007 e 2008.

L’ALBUM

I CAMURRIA definiscono il concept-album “RoccAgreste” un inno alla vita, alla terra, all’amore e alla montagna. Un mondo immaginario, dove finzione teatrale e vissuto quotidiano s’incontrano e s’intrecciano fino a diventare indistinguibili. Un disco fuori moda, un progetto fuori dal tempo, prodotto in digitale, ma pensato in modo del tutto analogico. Non una semplice raccolta di canzoni, quanto piuttosto la sintesi impossibile e volutamente imperfetta, ironicamente eccessiva di una storia lunga quindici anni, fatta di passioni, amicizie e cambiamenti che attraversano il tempo, che qui si ferma e da qui ricomincia.

Il titolo dell’album gioca semioticamente con le parole “Rock” (agreste), il genere della band e “Rocca”, il luogo più estremo ed elevato della montagna ennese, un tempo sede del Tempio di Cerere ed oggi uno dei luoghi più celebri e simbolicamente rilevanti di tutta la città. Enna, celebrata in modo invisibile e onnipresente, è in qualche modo la musa ispiratrice di ogni nota dell’album, metafora della vita semplice di una volta, di qualcosa che non c’è più, ma ancora stenta a scomparire. Le sedici tracce dell’album catturano alla perfezione il sound e l’attitudine compositiva dei CAMURRIA, divenendo a pieno titolo il Manifesto Ufficiale del Rock Agreste.

Il disco, prodotto da Biagio Mendolia & Camurria, vanta la partecipazione e la collaborazione di diversi musicisti siciliani come Mario Sacco, Jossy Botte, Giuseppe Provitina, Mariano Di Stefano, Manuela Calì, Andrea Ensabella, Mario Incudine, Massimo Mascara e tanti artisti, che hanno contribuito ad arricchire il lungo lavoro di produzione realizzato dalla band.

Il progetto grafico e visuale dell’album, ideato da Biagio Mendolia e curato dalla graphic designer Giuliana Lo Presti, vanta anche il contributo del fotografo ennese Samuele Santuzzo e – insieme ad altre comparse – la partecipazione dell’attore ennese Gaetano Libertino, a tutti gli effetti volto “dormiente” del lavoro. L’immagine di copertina contiene molteplici riferimenti al “mondo agreste” e diversi oggetti che, disposti in modo apparentemente casuale, richiamano simbolicamente i contenuti di quasi tutte le canzoni presenti nell’album.

Pubblicato da Seltz Recordz e distribuito da Audioglobe, uscirà ufficialmente e sarà disponibile in tutti i negozi d’Italia e digital store a partire da Febbraio e sarà preceduto da un divertente videoclip, la cui realizzazione sarà affidata a Le Lune Production di Fabio Leone ed Antonella Barbera.

INFO e Prenotazioni: www.faccebook.com/camurriaband |camurriaband@gmail.com

Visite: 1182

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI