Enna il 22 novembre la Prima Passeggiata con la Lente nel Centro Storico

Una passeggiata di circa 1 chilometro e mezzo aperta a tutti in giro per la città in pieno centro storico per conoscere le criticità della zona che si attraversa. E’ quella organizzata per il prossimo 22 novembre dalle 17,30 dal Club Unesco di Enna. L’evento infatti è stato inserito nel CNESA2030 dalla commissione nazionale Unesco. Ideatrice di questo evento a titolo gratuito Tiziana Campisi, docente di Trasporti alla facoltà di Ingegneria all’Università Kore di Enna e facente parte della della jane ‘s walk community di cui è referente per Enna che si propone di incentivare la mobilità lenta per promuovere la sostenibilità. L’evento è un progetto di ricerca curato dalla stessa Tiziana Campisi e successivamente patrocinato dal Club Unesco di Enna. Durante la passeggiata verrà spiegato il progetto e verranno focalizzate le bellezze e le criticità del tratto attraverso delle foto scattate dai partecipanti che faranno emergere insieme alle loro esperienze quando sia bello o negativo percorrere alcuno tratto del centro urbano. La passeggiata prenderà il via dall’esterno dello Spazio Enna per proseguire in direzione del Belvedere Marconi, per poi proseguire verso la Piazza Prefettura e riscendere giù per la via Roma. Un altro appuntamento è previsto per il 19 dicembre

LA PRIMA PASSEGGIATA CON LA LENTE Dove :Sicilia-Enna-(EN)-vie del centro storico Quando: 22-11-2019 dalle ore 17.30 alle ore 19:30 Organizzato da: Club per l’Unesco di Enna In collaborazione con: Jane’s Walk community Tiziana Campisi -City Organizer.
Il progetto prevede la realizzazione di una camminata lungo un percorso (inferiore a 1,5km) con 4 tappe (spazi di aggregazione-piazze) prendendo spunto dalle teorie dell’urbanista Jane Jacobs . Essa ha finalità educativo-formativa orientata alla diffusione del sapere locale ed è atta a promuovere valori, formare competenze, incoraggiare l’assunzione di comportamenti virtuosi attraverso un approccio “con la lente“ ossia esaminando a 360gradi la storia locale e le tradizioni ,divulgando nel contempo la consapevolezza della sostenibilità dei trasporti e le forme di aggregazione tra le parti attraverso la collaborazione gratuita di esperti del mondo accademico e tecnici .Prevede pertanto il coinvolgimento di diversi attori con assenza di discriminazioni etniche, religiose, di genere con la partecipazione di cittadini, studenti universitari e non e le associazioni. La camminata o escursione fa parte della mobilità di tipo lenta o dolce perseguita in termini di sostenibilità come da Agenda 2030 a vantaggio della riduzione delle emissioni ambientali e acustiche. Alla fine della camminata è prevista la stesura la compilazione di un sondaggio i cui risultati verranno presentati pubblicamente attraverso canali mediatici e utilizzati anche per finalità scientifiche.

Visite: 673

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI