Enna gli alunni dell’IPS Federico II impegnati a Creta nel progetto Erasmus “ The Guardians of Europe “,

Gli alunni e i docenti dell’IPS Federico II sono impegnati in un progetto Erasmus dal titolo “ The Guardians of Europe “, che vede coinvolte ben cinque nazioni, la Polonia, il Portogallo, la Spagna e l’isola di Creta, dove sono stati ospiti la scorsa settimana.
Una delegazione di studenti e docenti, incluso il dirigente scolastico, si è recata a Creta per promuovere le attività inerenti il progetto Erasmus “ The Guardians of Europe “ .
“Abbiamo mostrato il video promozionale sulla campagna sociale sulle sane abitudini alimentari” , spiega la Prof.ssa Di Martino coordinatrice del progetto, “ i nostri alunni essendo ambasciatori del gusto hanno anche l’onere di divulgare le sane abitudini alimentari, far conoscere le proprietà dei cibi e promuovere i prodotti genuini del nostro territorio e della nostra isola”
A Creta gli alunni hanno avuto modo di mostrare, alle nazioni partner del progetto, tutte le attività che hanno svolto nel corso di quest’anno scolastico: la conoscenza del pesce azzurro e della sua stagionalità, coinvolgendo gli alunni delle scuole secondarie di primo grado, la promozione di snack salutari nel corso delle pause mattutine a scuola così come la collaborazione con la FiDapa durante una conferenza informativa sui corretti stili di vita e le sane abitudini alimentari. “ Ciò che ci rende fieri di questo progetto è che i nostri alunni sono stati talmente coinvolti nella nostra campagna sociale che anche quando vedono i loro compagni consumare o promuovere un tipo di snack poco salutare, il cosiddetto “cibo spazzatura“, fanno in modo di convincerli ad abituarsi a consumare cibi più salutari, come un bicchiere di frutta o uno smoothie o una focaccia di grani antichi”. Gli studenti hanno anche curato una rubrica su You tube, in cui spiegano alcune ricette salutari con l’utilizzo del pesce. Il prossimo anno scolastico il progetto li vedrà impegnati in una campagna sociale sulla promozione dell’attività fisica e la salvaguardia del patrimonio culturale, difatti hanno già collaborato con il Fai in occasione delle giornate di apertura dei principali siti archeologici della nostra città che quest’anno ha visto protagonista il santuario di Papardura. Il Dirigente Scolastico, Giuseppina Gugliotta, afferma ”Educare i giovani alla corretta alimentazione permette di imparare senza sforzi un corretto stile di vita che diventa patrimonio fondamentale per la loro crescita. La scuola deve condividere con le famiglie questo ruolo educativo e dunque, se in seno al nucleo familiare si strutturano i primi modelli di comportamento corretti, spetta alla scuola, in parallelo, consolidarli e proteggerli da stimoli devianti. E se poi ciò avviene in un contesto di confronto come quello europeo, in cui viene sollecito l’apprendimento e la competenza linguistica, penso che la scuola si pone davvero come luogo di arricchimento culturale e di sviluppo.”

Visite: 319

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI