Enna Gli alunni dell’I.C. De Amicis secondi al premio “Esploratori della memoria” a.s. 2018/2019, per la riscoperta della nostra storia nazionale contemporanea

Gli alunni dell’I.C. De Amicis secondi al premio “Esploratori della memoria” a.s. 2018/2019, per la riscoperta della nostra storia nazionale contemporanea

Giovedì 13 giugno 2019 alle ore 17,00 si è svolta nell’Aula Magna del Plesso Garibaldi dell’I.C. De Amicis di Enna la premiazione del Progetto “Pietre della Memoria”, Concorso “Esploratori della Memoria” a.s. 2018/2019, promosso dal Comitato Regionale Anmig Sicilia. La classe 3 A della scuola secondaria di I grado dell’I.C. De Amicis si è classificata al secondo posto, riportando la seguente motivazione da parte della giuria “Il lavoro svolto dagli studenti sotto l’attenta guida degli insegnanti, è stato apprezzato per la ricca produzione documentale. Lodevole l’impegno degli studenti sia nella raccolta del materiale che nell’esposizione verbale nei filmati. L’abbondante materiale fotografico prodotto è stato valutato in maniera ridotta nel rispetto del bando concorsuale. Tuttavia, la documentazione relativa alla realizzazione del monumento è estremamente interessante dal punto di vista storico documentale per la ricchezza, la completezza e la perfetta conservazione dei documenti che si suggerisce di voler divulgare attraverso una pubblicazione monografica”.
Pietre della Memoria è un progetto dell’ANMIG (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra e Fondazione) e ha lo scopo di promuovere lo studio della storia contemporanea per favorirne la conoscenza. Il fine ultimo è di tenere viva la memoria dei Caduti delle due guerre mondiali e anche della guerra di Liberazione, come dovere morale nei confronti di quanti hanno sacrificato la loro vita per la difesa della Patria, il raggiungimento della democrazia e l’affermazione degli ideali di pace e fratellanza.
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito all’edizione 2019 del Concorso una propria medaglia di rappresentanza.
Nella manifestazione dello scorso giovedì in un’aula magna affollata e molto interessata sono intervenuti il Professore Dario Gitto, docente di storia e geografia della scuola e referente del progetto, il Dott. Goffredo Bruno, presidente dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di guerra e Fondazione sezione provinciale di Enna e il Dott. Vito Parrinello, presidente Regionale ANMIG e Fondazione – Sicilia. Durante la cerimonia sono stati consegnati gli attestati di “Esploratore della memoria” a.s. 2018/2019 agli alunni della classe 3°, ma anche al Cav. Gaetano Vicari e al Prof. Giuseppe Marzilla, quali testimoni reali della Prima Guerra Mondiale, presenti in sala, ma protagonisti della videointervista realizzata in seno al progetto, che è stata proiettata durante l’incontro.
Il momento più emozionante della serata si è raggiunto però con la proiezione del cortometraggio “Il monumento dei Caduti di Enna”, interpretato dagli studenti della classe, ma anche con la presentazione del video “Percorso didattico sulla Grande Guerra e il Monumento ai Caduti di Enna”, col sottofondo musicale dell’Overture 1812 di Tchaikovski e della seconda Hungarian Rhapsody di List.
Il progetto, riferito in particolare al territorio ennese, ha voluto porre il focus sul Monumento ai Caduti sito nel piazzale di Lombardia e dedicato ai caduti durante la Prima Guerra Mondiale, volendo dare così un indelebile contributo alla conservazione della Memoria storica di persone e luoghi.
La documentazione e le fonti sono state accuratamente ricercate. Gli alunni della 3 A hanno analizzato documenti originali e realizzato filmati e contributi fotografici, attingendo all’Archivio storico del Comune di Enna, grazie anche alla disponibilità della sig.ra Catena Trifirò e ai materiali forniti dalla società Dante Alighieri di Enna, in occasione di un precedente incontro tenuto nell’aula magna del Plesso Garibaldi sul Castello di Lombardia, la Rocca di Cerere e il Monumento ai Caduti di Enna. Una fattiva collaborazione e preziosi contributi sono pervenuti dal cav. Uff. Gaetano Vicari. Alcune delle notizie, infatti, documentate nel progetto sono state attinte dalla sua opera in corso di pubblicazione “Enciclopedia di Enna. Non tutto ma di tutto”, frutto di ricerche da una ricca bibliografia.
Il progetto ha visto inoltre il coinvolgimento di altri docenti della scuola, il Prof. Giuseppe Colajanni che ha guidato gli alunni nella realizzazione dell’inno nazionale “Fratelli d’Italia”, la Prof.ssa Stefania Mancuso che ha realizzato il montaggio sia del cortometraggio “Il monumento dei Caduti di Enna” sia della videointervista ai testimoni della Prima Guerra Mondiale supportando anche l’organizzazione generale, il Prof. Renato Perri, che ha effettuato le riprese del suddetto cortometraggio, il Prof. Walter Mannella, che ha realizzato le riprese della videointervista condotta dagli alunni della 3 A ai testimoni della Prima Guerra Mondiale.
La manifestazione ha riscosso dunque un buon successo e un vivo interesse da parte del pubblico partecipante. Al prossimo anno con una nuova delle “Pietre della Memoria”.

Giuliana Maria Amata

Visite: 296

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI