Enna Giovani dell’Associazionismo e Consiglio Comunale “Lavoriamo insieme per una Enna migliore”

La donazione del gettone di presenza della seduta e l’impegno a dedicare una giornata per la pulizia di una zona della città insieme ai ragazzi. Sono gli impegni presi dall’intero consesso civico nella seduta straordinaria di ieri sabato 10 novembre e dedicata esclusivamente all’incontro con i giovani dell’Associazione 360 nata da una idea di padre Giuseppe Rugolo e che in poco tempo è diventata una presenza forte in città creando tanto entusiasmo tra i giovani e coinvolgendo centinaia di persone che hanno tanta voglia di fare. Il faccia a faccia molto costruttivo tra i giovani ed i consiglieri è stato all’insegna della massima chiarezza e serenità. E se da un lato dai giovani verso i politici la principale richiesta è stata quella di una maggiore vicinanza del “palazzo” ai problemi delle comunità in soprattutto in questo particolare momento di congiuntura economica dall’altra ai giovani è stato rivolto l’invito a non essere lontani dalla politica ed anzi di essere partecipi nella vita della cosa pubblica partecipando ai lavori di consiglio e quindi essere da “sentinella” e stimolo verso l’attività politica svolta del Consiglio Comunale. Ed in questo clima di grande cordialità che ci si augura possa essere l’avvio di un percorso di costante confronto anche con tante altre associazioni che operano sul territorio per il bene della città, la proposta della consigliera Stefania Marino e sposata all’unanimità da tutti i presenti di devolvere il gettone di presenza della seduta per l’acquisto di beni di prima necessità per famiglie indigenti e intervenire insieme ai giovani per la pulizia di un quartiere. “Grazie a tutti voli politici – ha detto Padre Rugolo nel suo intervento a chiusura della seduta – grazie che avete accolto i miei ragazzi ed avete donato loro speranza”. Dopodichè la giornata all’insegna dello “stare insieme” è continuata presso la chiesa di S.Marco dove erano arrivate le reliquie di Madre Teresa di Calcutta la piccola donna dal grandissimo cuore, “scortate” dai rappresentanti del Sacro Ordine Militare Costantiniano in occasione della Messa del Volontario. Molto intensa l’omelia di Padre Rugolo tutta incentrata sul perché è importante stare insieme, collaborare, fare rete, e non solo in questo periodo natalizio ma sempre, perché se si sta insieme si possono fare grandi cose e tutto quello che quando si sta da soli sembra impensabile da realizzare quando si sta insieme invece anche gli obbiettivi impossibili possono diventare realizzabili. Lo stesso Padre Rugolo ha informato i presenti che l’associazione 360 inaugurerà nei locali della Parrocchia del Duomo un centro ascolto per tutti coloro che ne avranno bisogno La serata si è conclusa con la firma del protocollo d’intesa tra l’Avis e la società dell’Enna calcio con cui gli atleti della società gialloverde dei presidenti Enzo Grippaudo e Luigi Stompo si mettono a disposizione dell’Avis diventando così dei donatori. La firma del protocollo da parte del presidente della sezione Avis Enna Giulia Buono e dell’Amministratore delegato dell’Enna Calcio Fabio Montesano sulle note dell’Inno dell’Enna calcio suonato “Live” da colui che lo ha realizzato il cantautore ed artista ennese Sebastiano Occhino e cantato in coro da tutti i presenti.

Visite: 1389

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI