Enna FunnurEasy; una festa di tutti e per tutti; tracciano il bilancio gli organizzatori

Sembrano ormai passati secoli. Eppure, fino a pochi anni fa, l’idea di “condivisione” era ben diversa dal significato che il termine ha raggiunto con l’avvento sei Social Network. Era un periodo storico in cui le scorribande con gli amici tra i vicoletti del quartiere erano la linfa vitale di ogni bambino; vivere luoghi, amici, emozioni ed avventure era il moto che spingeva le vecchie-nuove generazioni a vivere la città dal mattino al tramonto, fino all’unico segnale di ritirata davvero efficace (le urla delle madri che ci richiamavano data l’ora tarda).
Oggi più che mai, abbiamo bisogno di ri-vivere e ri-condividere il luogo in cui siamo cresciuti.
Nasce così FunnurEasy, una festa di tutti e per tutti, che ha avuto come obiettivo primario quello di riproporre la condivisione di una parte della città ormai dimenticata e rivalorizzarne scorci saturi di significato, ma sconosciuti a molti.
Arte, Musica e Spirito di Aggregazione sono stati i collanti fondamentali che hanno permesso di rivivere il quartiere Fundrisi in tutta la sua bellezza, in uno scenario suggestivo quale la terrazza sul mondo della Chiesa dello Spirito Santo.
Ringraziamo tutte le persone che hanno condiviso con noi questa esperienza, in particolare la Venerabile Confraternita dello Spirito Santo, Giovanni e Serafino, Simone (Pixel Shapes), Panificio Sutera, Macelleria Cacciato, Master’s Photo (Cristiano, Mario e Noemi), Claudio (Garage Arts Platform Enna), Forniture Di Pietro, Nerd, Biolab, Elisa Di Dio, Officina AgroCulturale Cafeci, il Chiano, Miriana e Cielo.�Ringraziamo inoltre Laura, Arangiolab, Sorseggio, Studio Line, Skenarte, Laberna per la disponibilità assoluta dimostrata durante l’organizzazione, gli shop, gli acquirenti e tutti i DJ ed i Musicisti coinvolti (Paolo e il suo Trio, Peppe Bonifacio, Eramo Nubi, D-Operation Drop). Ringraziamo infine Nella e le vie del quartiere aperte alla carovana a passo d’Asino, I racconti del sig. Mungiovino, le transenne che hanno tenuto lontano la negatività, gli scritti di Paolo Neglia, gli ombrelloni gentilmente concessi da amici che hanno scelto FunnurEasy ad una giornata di mare, Salvatore e la sua ora di permesso, libertà e benzina, i negozi cinesi aperti anche la Domenica, i Mulunari di piazza Europa con le angurie di Marsala dolcissime, la Questura, il Campanile (quadro e punto cardine del posto), il quartiere Spirito Santo, Fundrisi e più in generale la Zona Monte, TUTTA , tollerante, comprensiva e partecipativa.
Appuntamento al prossimo anno Il Collettivo FunnurEasy

Visite: 1448

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI