Enna Festival nella Categoria Enfant Prodige trionfa Gulio Assennato

Ennafestival: nella categoria “Enfant Prodige” trionfa Giulio Assennato
Il podio è completato da Giada Barbarino e Simona Telaro. Premio per la timbrica vocale a Marilena Di Vincenzo

E’ stato il piccolo Giulio Assennato (9 anni di Enna) con il brano “Sweet Cannolo” ad aggiudicarsi il primo posto della categoria “Enfant Prodige” dell’Ennafestival, la kermesse canora al via ieri sera al Teatro Garibaldi di Enna. Seconda classificata Giada Barbarino che ha interpretato il brano “Hallelujah” di Leonard Cohen, terzo posto per Simona Telaro che ha interpretato il brano “Straordinario” di Chiara. Quarto premio per l’originalità della timbrica vocale a Marilena Di Vincenzo che ha presentato al pubblico il brano “Il mio giorno migliore” di Giorgia.
La giuria di qualità, presieduta dal compositore e cantautore Sebastiano Occhino, coadiuvato dal cantautore Kaballà, dalla coreografa Manola Turi, dal giornalista Riccardo Caccamo, dal musicista Vincenzo Peritore e dall’assessore allo spettacolo del Comune di Enna Paolo Di Venti, ha voluto così premiare l’originalità e la personalità del piccolo Giulio, che ha portato sul palco del Garibaldi un brano inedito scritto da Ilenia Navarra e Luigi Vicari.
La stessa giuria, secondo quanto dichiarato dal direttore organizzativo Peppe Truscia durante la premiazione, ha voluto comunque sottolineare come la scelta dei primi quattro classificati sia stata molto difficile, visto l’elevato livello delle esibizioni di tutti i piccoli concorrenti in gara.
Una serata, quella di ieri, condotta da Sandro Vergato e Barbara Gricoli, che ha visto protagonisti non solo i nove concorrenti della categoria “Enfant Prodige”, ma anche momenti di esilarante comicità con il duo comico nisseno “I Fusibili” e l’intervento musicale del cantautore catanese Kaballà che ha omaggiato, durante la sua esibizione, la Sicilia e Domenico Modugno. In apertura l’esibizione del coro della scuola De Amicis di Enna diretto da Sergio La Duca.
Momento particolarmente emozionante la consegna, da parte del giornalista Riccardo Caccamo, del Gogòl all’aidonese Carmelo Messina, neo campione del mondo con la nazionale azzurra di calcio a 5 Fisdir ai mondiali svoltisi recentemente in Portogallo. Il piccolo omino giallo è stato consegnato anche alla Prof.ssa Daniela Ferrarello, docente di matematica all’Ipssar Karol Wojtyla di Catania e vincitrice del prestigioso Italian Teacher Prize, ed a tutti i partecipanti alla categoria “Enfant Prodige”. Questi ultimi Gogòl sono stati consegnati dalla Dott.ssa Vanessa Mancuso e dal Dott. Flavio Giaimo de “La Contea”, associazione che ha seguito la loro realizzazione a cura di ragazzi diversamente abili.
L’Ennafestival proseguirà adesso con le semifinali e le finali della categoria “Nuove Proposte” che si svolgeranno al Teatro Garibaldi del capoluogo siciliano dal 2 al 4 Giugno. Si ricorda che la giuria di questa categoria sarà presieduta da Mogol e per iscriversi vi è l’obbligo di presentare brani inediti entro martedì 23 Maggio secondo le modalità previste dal regolamento consultabile sul sito www.ennafestival.it. In palio una borsa di studio utile alla frequentazione del Centro Europeo Toscolano (C.E.T.), la prestigiosa accademia musicale fondata proprio da Mogol.
Per maggiori informazioni e approfondimenti consultare il sito www.ennafestival.it o chiamare il numero 335.457082.

Visite: 513

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI