ENNA. Festeggiati con un concerto al Grivi i primi 40 anni dalla fondazione del Kiwanis

ENNA. Festeggiati con un concerto al Grivi i primi 40 anni dalla fondazione del Kiwanis
In una affollata Sala del cine-teatro GriVi il Kiwanis Club di Enna ha festeggiato i primi 40 anni dalla fondazione con un concerto dell’orchestra sinfonica E.C.O. (Enna Chamber Orchestra). I prolungati applausi hanno consacrato il successo dell’evento, e l’esibizione dell’orchestra (oltre 40 elementi), magistralmente diretta dal M° Vincenzo Castronovo, nostro concittadino, ha suscitato l’entusiastico apprezzamento del pubblico con una standing ovation finale. Le musiche di Mozart nella prima parte del programma e quelle, splendide, di Beethoven nella seconda sono state un crescendo ed hanno trasmesso ai presenti emozioni che solo la musica immortale sa dare. Il direttore d’orchestra, Vincenzo Castronovo, al quale sono andate le meritate ovazioni del pubblico, malgrado la giovane età, ha già all’attivo un eccellente profilo artistico ed esperienze internazionali. Ottiene il massimo dei voti al conseguimento del diploma di violino presso il Liceo musicale Vincenzo Bellini di Catania. Vincitore di borse di studio, è stato componente dell’Orchestra Giovanile Italiana ed ha collaborato con importanti enti lirici e sinfonici d’Italia. Violinista della “Filarmonica Toscanini”, ha effettuato tournee in tutto il mondo (Opéra di Parigi, Filarmonica di Berlino, toccando Barcellona in Spagna e poi Tokyo, New York, ecc.). Nel 2011 si trasferisce a Melbourne (Australia) dove inizia gli studi di direttore d’orchestra, conseguendo lo scorso anno il master class di direzione presso il Royal College of Musica di Londra sotto la guida del M° Martin Brabbins ed inoltre è stato nominato assistente direttore del M° Jopling che dirige la Royal Orchestral Society di Londra. Collabora stabilmente come violinista con la Royal Filarmonica Orchestra e la English Chamber Orchestra con la quale si è esibito recentemente a Buckingham Palace alla presenza della famiglia reale britannica. Il riconoscimento per la riuscita del concerto va anche ai 40 professori di orchestra dell’Associazione musicale E.C.O., (in origine: Nova Accademia Musices), affermatasi con esibizioni concertistiche in varie città della Sicilia, impegnata anche a condurre attività d’istruzione ed educazione musicale con appositi stages di musica da camera e corsi annuali di perfezionamento in violino, tenuti dai Maestri Georg Monch ed Augusto Vismara. “40 Primavere di Solidarietà Kiwaniana” è stato il motto per celebrare la ricorrenza, scelto dal presidente del sodalizio Giuseppe Restivo, il quale, dopo i ringraziamenti di rito, ha ricordato il ruolo che riveste il Kiwanis nel mondo (presente in 80 paesi con 16.000 Club e 600mila soci), un network che si può leggere sul sito internet Kiwanis-Distretto Italia San Marino: di talenti, competenze ed esperienze di volontariato. Ogni anno i clubs Kiwanis sponsorizzano più di 150.000 progetti per l’infanzia nel mondo. “Il Club di Enna – ha sottolineato il presidente Restivo – rivolge la propria attenzione ai service internazionali, a quelli del Distretto Italia e della nostra città, dove vengono portate avanti iniziative ormai consolidate nel tempo quali il Premio Kiwanis della Bontà e il Premio Euno, quest’ultimo giunto alla XXXIII edizione, atteso da tutti per la sua valenza, perché riesce a mettere sotto i riflettori uomini e donne di Enna e della Provincia che si sono distinti nelle lettere, nelle arti, nel campo accademico, nello spettacolo e nelle varie professioni: umanistiche, tecniche e scientifiche, dando lustro alla loro terra d’origine”. Con orgoglio ha infine annunciato che quest’anno Enna sarà sede della Convention Kiwaniana Nazionale, con la partecipazione di circa 400 delegati provenienti da tutta Italia. Sono seguiti i saluti istituzionali del sindaco Maurizio Dipietro, il quale ha avuto parole di compiacimento per il Club, che ha raggiunto un traguardo significativo, ed ha concluso dicendo: “Del Kiwanis ho indelebili ricordi familiari essendo stato mio padre socio fondatore del Club e ricoperto la carica di presidente nel lontano 1980”. Il Luogotenente Governatore del Distretto Italia, Michele Casalotto, nel suo breve intervento ha ribadito che il Kiwanis di Enna è un Club attivo, protagonista in tutti questi anni di valide iniziative di solidarietà. “E’ il 2° Club in Italia – ha concluso – per numero di soci i quali sono chiamati quest’anno ad impegnarsi e ad adoperarsi per accogliere i delegati alla Convention nazionale. Un onore ospitarli per tutti noi ennesi”. Cettina Emmi, appassionata direttrice del Grivi ha voluto porgere anche lei un saluto, aggiungendo: “Sono felice di ospitare in questa splendida ed accogliente sala, l’Orchestra E.C.O., già vecchia conoscenza. Un plauso a Vincenzo Castronovo che ha realizzato il suo sogno. Stasera apprezzeremo la sua bravura di direttore d’orchestra nella sua Enna, città dove vi sono tanti talenti da valorizzare”. Dopo il concerto una breve intervista al M° Castronovo dalla conduttrice della serata, Anna Dongarrà, la quale ha definito la rapida e brillante carriera del Nostro con queste significative parole: “Passione per la musica”. Alla domanda quali emozioni e quali sensazioni ha provato in questa occasione, ha risposto: “Sono onorato e felice di dirigere questa meravigliosa Orchestra e orgoglioso di esibirmi nella mia città”. Quindi alla domanda cosa occorre trasmettere ai giovani che vogliono intraprendere la carriera musicale, lapidaria è stata la risposta: “Amare la musica e mirare in alto”. Ha assistito al concerto la gentile giovane consorte del Maestro, Amanda Jones, che ha ricevuto un omaggio floreale. Hanno partecipato all’evento gli assessori comunali Dante Ferrari e Paolo Gargaglione e il parroco della Chiesa di Sant’Anna, Giuseppe Fausciana. A fine concerto, il presidente ha ringraziato i Club Service e Associazioni cittadine che hanno collaborato all’organizzazione: Accademia Pergusea, Fidapa, Lions, Soroptmist, Casa d’Europa, Convegno di Cultura M. Cristina di Savoia, e le associazioni Fundrò, A Chiazza e Vita21. Ha ringraziato inoltre il centro ortopedico RoGa, il mobilificio Mazza, il caseificio Il Cavalcatore, l’Istituto Alberghiero Federico II e il Liceo Musicale,partner ell’evento. Al termine la degustazione di prodotti tipici locali offerti da Agroturismo Gigliotto, Bar Di Maggio, caseificio Il Cavalcatore, Ristorante Garden e dai panifici Angelo Tirrito, Europa e La Spiga d’Oro.
Salvatore Presti

Visite: 474

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI