Enna domani dalla Piazza del Duomo al via la Settimana Federiciana

Appuntamento lunedì 8 alle 18 in piazza Duomo: ha inizio la settimana federiciana ennese, che invita la città a mettersi in mostra impegnandosi in varie manifestazioni, tutte da godere, ispirate al colto medioevo vissuto dal grande imperatore svevo-siculo Federico II.
Si parte con la benedizione impartita alle squadre che danno il via alle competizioni. A questo primo incontro partecipano i giochi medievali di tiro con ferro di cavallo, schiaccia la noce e tiro con l’arco. Moderatore il giornalista Riccardo Caccamo.
L’iniziativa, che già vanta undici anni di attività, proviene dalla “Casa d’Europa” presieduta da Cettina Rosso.
In programma, oltre ai consueti giochi di quartiere (otto in gara), tante manifestazioni proposte da istituti scolastici, enti, associazioni sportive, la categoria dei commercianti e con l’appoggio religioso delle confraternite, di monsignor
Petralia e Giuseppe Rugolo.
L’evento ha tutta l’approvazione ed il compiacimento dell’amministrazione comunale, come ha dichiarato il sindaco Dipietro, ben disposto a promuovere o appoggiare ogni iniziativa di carattere culturale.
Rocco Lombardo, uno degli ideatori della manifestazione, ha informato con soddisfazione che altre città federiciane Brindisi e Iesi, hanno proposto delle collaborazioni.
Referenti, per le scuole Maria Renna, per lo sport Giuseppe Castronovo. Gli istituti scolastici più interessati: l’elementare Santa Chiara, il professionale Federico II, il liceo umanistico e musicale Alighieri, ed alcune ragazze liceali provenienti dal quartiere Fundrisi. Il contributo sportivo è offerto dall’Uisp e dall’Enna Calcio, oltre che dagli arcieri, i quali affiancheranno l’Avis nei giochi medievali. Degna di nota la presenza di campioni nazionali per città di tiro con l’arco storico, invitati dal presidente del gruppo ennese Ludovico Vella.
Da segnalare quest’anno la nuova collezione di Gogol Art di Mauro Todaro ispirata alla Settimana federiciana, che sarà esposta nella “Vetrina del sorriso”. Nelle vie del centro storico anche la mostra fotografica di Luigi Vellari, mentre la Pro Loco esporrà al Castello oggetti di artigianato.
A Gaetano Libertino il compito di regia delle rievocazioni storiche e del corteo medievale. L’imperatore e la moglie saranno impersonati da Orazio Cultreri e da Maria Giovanna Pastorelli.
A questa settimana di intenso fervore cittadino, ricca di eventi, non mancherà il contributo dei panificatori per la degustazione di “pani cunzatu”.

Anna Maria De Francisco

Visite: 371

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI