Enna, Comitato promotore per i diritti dei cittadini incontra gruppo Consiliare Patto per Enna

Il giorno 7 marzo 2015 si è svolto un incontro con il gruppo consiliare PATTO PER ENNA, presenti, Maurizio Bruno, Cesare Fussone e Rosalinda Campanile con una delegazione del Comitato promotore per i diritti dei cittadini, composta da Marco Mancari Pasi, Giuseppe Marzilla, Rosalba Valvo, Paolo Mungiovino, Maria Pepe, Paolo Mantegna, Giuseppina Chiaramonte, Antonella Leonardo, Gino Manna e il sottoscritto. La riunione si inquadra nel programma del Comitato di incontrare tutti i gruppi consiliari per discutere dei problemi della città e dei cittadini.

I problemi evidenziati sono stati diversi, dalle strisce pedonali, alle pensiline, alla viabilità, parcheggi, gabinetti pubblici, arredo urbano, cimitero, strade, Viale Caterina e Paolo Savoca e Via Mercato e le proposte che riguardano la toponomastica.

Il Consigliere comunale Maurizio Bruno ha dato alcune informazioni su progetti che riguardano la viabilità, i parcheggi, mentre per quanto riguarda la sistemazione del Viale Caterina e Paolo Savoca, dovrebbero iniziare presto i lavori per concludersi entro l’anno e per la strada di Via Mercato sono già iniziati i lavori.

Altre informazioni date alla delegazione riguarda l’imminente nomina del Comandante dei VV. UU. e la sistemazione della piazza Mazzini.

Per quanto riguarda la toponomastica si aspetta l’insediamento della Commissione che dovrà affrontare tutti i problemi da tempo evidenziati da anni accompagnate da proposte anche riguardante denominazioni fatte senza tenere conto di luoghi storici, mitologici e di tradizioni e la definitiva soluzione della piazza di S. Maria del Popolo, rispettando le leggi in vigore e le decisioni del Consiglio comunale del 31-1-2011, oltre il rispetto degli atti del Comune riguardante quella piazza.

Ma nello stesso tempo la Commissione dovrà anche verificare il cambio di denominazione riguardante la piazza Pulcini come è risultato sempre da gli del Comune, poi diventata piazza Puccini (denominata da chi?), la stessa cosa è per la Via dei Greci, scomparsa la targa e sostituita con altra denominazione che il Comitato ribadisce sempre nel rispetto delle persone, ma anche nel rispetto delle cose giuste.

A conclusione della riunione è stato dato atto ed apprezzato l’incontro positivo avuto con questa forma di- collaborazione tra le Istituzioni e il Comitato nell’evidenziare i vari problemi che interessano la città e i cittadini.

Visite: 374

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI