Enna, ci sono i turisti ma continuano a non trovare servizi adeguati

Il numero di turisti aumenta sempre di più ma le abitudini degli ennesi non cambiano. E’ così dalle 13 alle 15,30 per i visitatori presenti a Enna la permanenza nella nostra città diventa molto problematica. Infatti in una giornata come quella di domenica 7 maggio con una temperatura quasi estiva, turisti in giro per la città c’è ne erano parecchi ma dalle 12,30 sino alle 15,30 per loro diventa problematico sia visitare alcuni siti come addirittura il Duomo anche chiuso in quella fascia oraria, ma anche prendere un semplice caffè visto che diversi pubblici esercizi che insistono nella zona hanno fatto la medesima cosa. Fortunatamente i turisti hanno potuto “ammazzare il tempo” visitando il Museo regionale Varisano che invece svolge orario continuato d’apertura dalle 9 alle 19. Ma ad ogni modo la situazione diventa difficile lo stesso. Non si può pretendere che ci si senta città turistica se non si riescono ad offrire servizi ai turisti che significa non solo garantire l’apertura dei siti monumentali con orario continuato ma anche garantire quella dei pubblici esercizi. Confcommercio e Confesercenti dovrebbero fare una importante riflessione con i loro iscritti e far loro capire che non si può pretendere che il turista a Enna non sia solo mordi e fuggi se poi a questi non ci si riesce a garantire dei servizi adeguati. Da oggi 8 maggio prende il via a Enna la Settimana Federiciana sino a domenica prossima mentre da ieri 7 maggio ha preso il via sino all’11 maggio la Settimana della Legalità. Eventi che potrebbero dare arrivare nel capoluogo anche un buon numero di visitatori da altri centri. Ci auguriamo che chi di dovere capisca che non ci si può fare trovare impreparati anche nell’assicurare dei servizi turistici e di supporto.

Visite: 1340

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI