Enna chiude il punto vendita di “Mercati Alimentari”?

La proprietà motiva ufficialmente quanto si sta facendo come normali attività di inventario. Ma i lavoratori invece intravedono “l’inizio della fine” del loro posto di lavoro e di tutto ciò hanno già informato la Prefettura. E’ quanto sta accadendo nel punto vendita della catena della grande distribuzione organizzata di Mercati Alimentari di contrada Scifitello a Enna del gruppo Bonina dove da alcuni giorni il personale è stato messo senza nessun preavviso in ferie a tempo indeterminato perchè si devono effettuare le operazioni di inventario delle merci all’interno. Un adempimento normale in una attività lavorativa “normale”. Ma non in questo supermercato dove da alcuni mesi la proprietà aveva comunicato di poter avviare le procedure di mobilità per 9 dei 13 dipendenti che tra l’altro erano già in credito di diversi mesi di stipendio. Una situazione che per la Cisl è stata definita inaccettabile proponendo invece dei contratti di solidarietà con la riduzione di orari di lavoro ma il mantenimento del posto per tutti. “Da interlocuzioni avute ma mai davanti un tavolo tecnico l’azienda ci aveva proposto la riduzione del 40 per cento dell’orario di lavoro – commenta il segretario territoriale del settore commercio Cisl Marco Ferro – mentre noi invece proponevamo in 30. Sia noi che l’azienda siamo rimasti sui nostri passi ma con l’impegno di riprendere la trattativa dopo aver convocato un tavolo tecnico ufficiale. Ma questo non è mai avvenuto. La novità sta invece sul fatto che l’azienda senza informare ne i lavoratori ne le parti sociali, ha preso la decisione di chiudere il punto vendita ufficialmente per svolgere l’inventario. Ma i lavoratori hanno visto invece che pare stiano iniziando a smontare tutto. Quindi significa che c’è aria di smobilitazione”.

Visite: 871

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI