Enna; Carnival Street Parade ovvero il “Risveglio” di una città

Se si ha amore per la propria città anche con piccoli gesti si possono fare grandi cose. E la conferma è stato il grande successo del “Carnival Street Parade” e che ha visto nel pomeriggio di sabato scorso sfilare all’insegna della spensieratezza, allegria e compostezza migliaia di persone grandi e piccini. Una organizzazione nata quasi per caso non più di due settimane fa, ma che con un tam tam mediatico in particolare sui Social Network, ha messo insieme semplici cittadini, l’istituzione Comune, associazioni di categoria e riportando così il carnevale tra le piazze e le vie ennesi dopo una assenza di oltre 25 anni. Ad animare questo spirito di amore verso la città l’ennese Valeria Fazzi che nella vita di tutti i giorni è una imprenditrice nel campo floreale, che in pratica si è trasformata in “collettore” di queste istanze che arrivavano dalla gente, ovvero trascorrere un giorno all’insegna dell’allegria. E proprio per confermare il grande merito di questa coraggiosa ragazza il commento di tante mamme che hanno portato i lori figli alla sfilata che l’hanno definita “Una Fata Turchina che è riuscita a riportare allegria a Enna”. Un fiume umano quello che ha attraversato la città da piazza Europa alla piazza S.Francesco dove c’era di tutto ma senza organizzato. Gente in maschera, grandi e piccoli, mangiatori di fuoco, ed un camion in testa al gruppo messo a disposizione gratuitamente da un imprenditore locale, con musica che allietava la “passeggiata”. E poi tutti in piazza S.Francesco dove nella galleria civica con la presenza del personale della Pro Loco, si è tenuta una una degustazione di Chiacchiere offerte dai pasticceri e panificatori aderenti a Cna e Confartigianato. Ed il tutto nel più puro spirito di allegria di Re Burlone. “Eravamo fiduciosi insieme a tutti coloro che hanno partecipato all’organizzazione che si sarebbe potuta essere una buona riuscita – ha commentato nel pomeriggi di domenica Valeria – ma mai potevamo immaginare di queste proporzioni. La partecipazione è stata imponente. Basti pensare che gli oltre 30 chili di Chiacchiere della degustazioni sono terminate in un battibaleno. Ma ad ogni modo la cosa che mi fa più piacere è che è stato tutto all’insegna dell’allegria. Tanta gente ha collaborato. Addirittura durante il tragitto e non sappiamo neanche chi fossero, alcuni si sono trasformati in addetti al servizio d’ordine. Insomma tutto è andato come meglio non poteva. Ma un grazie a tutti però, in primo luogo a tutti i partecipanti alla sfilata e soprattutto a tutti coloro che nel giro di pochi giorni si sono messi a disposizione per l’organizzazione, dal Comune nella persona dell’assessore al Turismo Paolo Di Venti, alle associazioni di categoria, alla Pro Loco, ed a tutti gli altri che anche a titolo personale hanno contribuito alla riuscita di questa bellissima giornata. Questa è stata la conferma che poi alla fine l’ennese ama la propria città e se coinvolto al punto giusto è pronto a dare il proprio contributo per la sua ripresa”.

Visite: 1230

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI