Enna Assemblea cittadina dell’Associazione A Chiazza “Esperienze che riavvicinano i cittadini alla politica”

UN ESPERIMENTO RIUSCITO QUELLO DEL CONFRONTO CITTA’ – POLITICA PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE DI QUARTIERE A CHIAZZA
Un primo esperimento che sarà ripetuto periodicamente e che riavvicina il cittadino alla politica attiva. E’ quello che si è consumato nel pomeriggio di giovedì 24 maggio nell’assemblea promossa dall’Associazione di quartiere A Chiazza dove era stata invitata la politica locale, vale a dire Amministrazione Comunale e Consesso Civico e tutte le organizzazioni cittadine, di volontariato, confraternite, di categoria, delle professioni, che da alcuni anni stanno contribuendo al risveglio culturale ed economico della città. Ed all’invito dell’Associazione presieduta da Silvana Stella, con grande garbo ha risposto tutta l’Amministrazione comunale nella sua interezza dal sindaco Maurizio Dipietro buona parte del consiglio comunale. Importante anche la presenza di organizzazioni private. E dall’associazione A Chiazza si esprime la propria soddisfazione considerando che alla fine chi non c’è ha sempre torto ringrazia tutti coloro che hanno dato la loro presenza e già comunica che si farà promotrice di altri incontri nei mesi a venire. Il motivo dell’incontro è stato quello di capire sino a che punto la politica locale possa contribuire alle varie iniziative che in città si vogliono organizzare nei mesi estivi per promuovere sempre più la città in chiave turistica. “La nostra idea non è stata affatto quella di organizzare un tribunale inquisitorio e neanche un interrogatorio pubblico – hanno voluto premettere i dirigenti dell’associazione presenti Silvana Stella, Mario La Torre, Rosario Gagliano e Riccardo Caccamo – ma solamente un momento di confronto e magari di programmazione condivisa all’insegna della serenità e con spirito di partecipazione”. E tutto sommato, malgrado poi ognuno sia intervento con i proprio distinguo, l’incontro si è incanalato su questa direzione. Cosi si sono susseguiti i contributi di Luigi Vicari, Direttore Artistico del Festival Canoro dei Bimbi, Paolo Vicari Rettore della Confraternita di Maria Santissima delle Grazie, una componente dell’Associazione Arcieri del Castello, Luca Cino, dell’Associazione La Fabbrica, Fabio Di Fina dell’Associazione Taberna, la segretaria provinciale di Confartigianato Carmela Maccarrone e il presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Enna Fabio Montesano. Da tutti le richieste principali alla politica sono state quella di una migliore programmazione e calendarizzazione degli eventi e la possibilità che il Comune in base alle proprie disponibilità possa contribuire all’organizzazione degli eventi sia con contributi economici ma anche fornendo servizi. Ma ad ogni modo da parte di tutti è arrivata la conferma e la volontà di volere continuare, a prescindere da quello che sarà l’intervento dell’istituzione pubblica a contribuire alla rinascita della città. Con forti distinguo ma sempre nel rispetto e nell’educazione della dialettica gli interventi degli esponenti politici. Da quelli del sindaco Maurizio Dipietro che ha ribadito come sia necessaria una maggiore programmazione e una maggiore possibilità di spesa per supportare questo momento. Ma su quest’ultimo caso, pesa non poco a suo dire la decisione della maggioranza/opposizione in consiglio di ridurre l’entrata del gettito Irpef che farà mancare alle casse comunali circa 140 mila euro. Su questa linea anche l’intervento dell’Assessore Colianni che però è molto fiducioso sulle entrate che arriveranno nelle casse del Comune con l’introduzione del pagamento del Ticket d’ingresso nei monumenti cittadini. Non è stato assolutamente così per il capogruppo del Pd in consiglio Comunale Salvatore Cappa che portando in assemblea dati forniti dall’ufficio ragioneria del Comune ha a suo dire dimostrato che il mancato introito dell’Irperf non può eventualmente essere preso come scusa per fare dire al Comune che non ha risorse. Su questa versione non è stata assolutamente d’accordo l’assessore al Bilancio Marazzotta. Ci sono stati inoltre gli interventi del Consigliere Davide Solfato del M5S che ha proposto iniziare una calendarizzazione degli interventi sin dall’inizio dell’anno ed attraverso una collaborazione da parte della politica e associazioni mentre sia l’Assessore Giovanni Contino che il Consigliere Comunale Maurizio Bruno hanno invece in particolare lodato la finalità dell’iniziativa organizzata e come sia invece emerso nell’incontro come tutti vogliano il bene della città. Il tutto è stato spostato all’approvazione del Bilancio di previsione che sarà il vero banco di prova per capire come e con quale entità il Comune potrà sostenere tutte queste iniziative. Infine il Presidente dell’Ordine dei Commercialisti Fabio Montesano ha proposto al Comune di istituire un bando per l’assegnazione sin dall’inizio dell’anno di patrocini onerosi. “Siamo molto soddisfatti per come è andato l’incontro – hanno commentato i componenti dell’Associazione A Chiazza – anche per noi era una novità e quindi una incognita per tutti. Ma invece dobbiamo ringraziare tutti coloro che hanno partecipato perchè prima di tutto è emerso un grande senso di responsabilità ed il bene comune il volere il bene della nostra città. Indubbiamente iniziative come queste riavvicinano il cittadino alla politica e ridanno fiducia alle istituzioni. Grazie a tutti”.

Visite: 648

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI