Enna, allestimento d’eccezione per l’Aida del Cesma di Gela: il Duomo trasformato in un’arena

Hanno lavorato fin dalle 8 del mattino per portare in scena il musical Aida in piazza Duomo. Tutto il poderoso staff del Cesma (Centro giovanile di musica e arte) di Gela ha offerto un’allestimento d’eccezione ieri sera per lo spettacolo che porta in tour dal 2012: nessun palcoscenico, niente quinte, la chiesa madre stessa ha fatto da sfondo all’opera tratta dal libretto di Giuseppe Verdi e trasformata in musical da Elton John e Tim Rice.

La novità è stata proprio questa: il musical ha preso vita sulla scalinata del Duomo, tutta la facciata è stata ridisegnata dalle splendide luci e dalle enormi scenografie che hanno riprodotto sculture e geroglifici egiziani, le navate esterne della chiesa sono diventate le quinte per i 70 attori e ballerini guidati da padre Angelo Strazzanti. L’effetto è stato dirompente. Se a questo si aggiungono poi le musiche, i costumi, i trucchi, il corpo di ballo e le impeccabili voci dei protagonisti dell’epica storia d’amore, non c’è da stupirsi se il numeroso pubblico sia rimasto ad applaudire fino a mezzanotte, accomodato nelle sedie sistemate nella piazza e sulla stessa scalinata della chiesa.

Musical a tutto tondo, quello rappresentato, lungo due atti, con le parti recitate in italiano e le canzoni in lingua inglese, tradotte in simultanea in italiano su due schermi ai lati della scena. Tutti i giovani in scena (e i loro compagni in regia) hanno mostrato un piglio da professionisti. La loro, in realtà, è una missione di formazione ed educazione delle nuove generazioni, una”palestra di vita” che ha trovato nella musica e nel teatro un potente strumento di creatività e socializzazione e che, nata 30 anni fa, affonda le proprie radici nell’impegno spirituale e missionario.

Vicini alla realtà ennese del Progetto 360 capitanato da don Giuseppe Rugolo, i giovani del Cesma hanno condiviso con i ragazzi del Grest del Duomo momenti di riflessione e preghiera.

La serata è stata l’ultima tappa della mini rassegna organizzata dalla parrocchia della chiesa madre, con il supporto della confraternita di Maria Santissima della Visitazione, i giovani del Progetto 360, e i bambini del Progetto 2.0 per i festeggiamenti della Madonna patrona del popolo ennese.

Visite: 527

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI